Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Sicurezza IOT

Sicurezza IoT, ecco i cinque trend emergenti fino al 2023

Il report Frost & Sullivan: “La soluzione è mettere in campo difese ad ampio raggio che non condizionino la velocità delle operazioni e non comportano costi più alti per le aziende"

sicurezza iot securityAl centro delle preoccupazioni che circondano il mondo dell’IoT rimane il tema della sicurezza: connessioni poco sicure potrebbero comportare la perdita di dati o la manomissione delle informazioni, e questo potrebbe produrre conseguenze negative pesanti in termini di business. A sottolinearlo è da ultimo un nuovo report di Frost & Sullivan che analizza l’attuale mercato dell’Internet of things. 

“Le criticità per mettere a punto un ecosistema IoT improntato all sicurezza non possono essere sottovalutate – recita il report – Le soluzioni per la sicurezza dei dati devono offrire protezione in tempo reale, ma senza impattare in maniera negativa sui alla velocità delle operazioni né sull’aumento dei costi dei device. La chiave è in soluzioni facilmente aggiornabili, agili, reattive e semplici da utilizzare”.

Secondo la società ricerche il numero di device IoT è destinato a vivere una crescita robusta, passando dai 12,4 miliardi di dispositivi connessi del 2016 a 45,4 miliardi nel 2023. In questo quadro sono cinque, secondo Frost & Sullivan, i trend emergenti nel 2019 nel campo della sicurezza IoT: l’utilizzo di soluzioni basate sulla blockchain; la convergenza degli ecosistemi IT, IoT e OT, con soluzioni di sicurezza integrate; Il Risk management applicato al campo dell’IoT, comprensivo di soluzioni per l’assistenza dei clienti ogni volta si verifichino problemi legati alla sicurezza; la focalizzazione dell’attenzione sulla sicurezza dei microservizi; la security by design nel mondo dell’Internet of Things. 

Assicurare una sicurezza IoT end-to-end, spiega il report, richiede una combinazione di tecnologie, processi e sistemi, oltre che investimenti nel monitoraggio delle tecnologie successivo al loro sviluppo, utili per identificare dal nascere ogni anomalia, in un processo che potrà ricevere importanti vantaggi dall’applicazione di tecnologie blockchain, oltre che dell’intelligenza artificiale e del machine learning. 

Tutte queste dinamiche, conclude Frost & Sullivan, porteranno il mercato della sicurezza dell’Io a crescere in maniera significativa nei prossimi anni, anche a causa di tre fenomeni fondamentali: la crescita di consapevolezza sui temi dell’importanza di connessioni IoT sicure, la crescente attenzione riservata al comparto dai regolatori e l’attenzione dei provider a implementare soluzioni IoT sempre più semplici da usare. 

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo