Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart Agrifood

Osservatorio Smart Agrifood: appuntamento conl'Innovazione Digitale per l'Agricoltura 4.0

Il 23 gennaio 2018, a Milano, saranno presentati i risultati della Ricerca dell'Osservatorio Smart Agrifood sui temi di Agricoltura 4.0, delle startup digitali, della sostenibilità e tracciabilità, della dematerializzazione e della sburocratizzazione in ambito agroalimentare

La Trasformazione Digitale ha impatti sempre più profondi sul settore agroalimentare. Il nostro futuro dal punto di vista dell’alimentazione e della stessa sostenibilità passa attraverso i temi dell’innovazione nell’ Agricoltura 4.0, dello sviluppo del settore primario, dell’efficienza e della qualità, della tracciabilità, e della capacità di sviluppare e sostenere la diffusione di progetti “smart” capaci di favorire lo sviluppo del Food Made in Italy in ottica Smart Agrifood.

Per fare il punto sulle opportunità di sviluppo del digitale nel “settore primario” segnaliamo un importante appuntamento con il convegno di presentazione della Ricerca dell’Osservatorio Smart Agrifood sui temi dell’Innovazione Digitale nel settore agroalimentare che si terrà il prossimo 23 gennaio 2018, dalle 9.30 alle 13.00, (location: Aula Magna Carassa Dadda (edificio BL.28) al campus Bovisa, in via Lambruschini 4 a Milano).
La partecipazione all’evento è gratuita.

Per inscriversi subito o per avere maggiori informazioni sul convegno

Il convegno e l’Osservatorio sono realizzati in collaborazione con Almaviva, Ama, CRIT – Polo per l’innovazione digitale, Linea Com, Microdata, Oleificio Zucchi, SDF, Unitec, GS1, Penelope, SIA, TeamSystem, Unicredit, Vecomp Software, Systematica-Tec, Auricchio, BCube, Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, Latteria Soresina, Latteria PLAC – Cremona, SovacoPlast.

In particolare, la ricerca ha studiato come le tecnologie possano contribuire ad aumentare la competitività nel settore agroalimentare italiano, da una parte garantendo la qualità dei prodotti, dall’altra rendendo più efficienti i processi, grazie ai progetti Smart Agriculture.

In particolare, lo studio affronta i seguenti temi:

  • Agricoltura 4.0 per una produzione agricola efficiente e di qualità
  • Innovazione digitale per la tracciabilità dei prodotti
  • Il ruolo trasversale dell’Innovazione digitale per la qualità e sostenibilità nel settore agroalimentare
  • Dematerializzazione e sburocratizzazione
  • La spinta delle startup digitali in ambito Agrifood.

Nel trattare gli argomenti, saranno presentati casi concreti di Innovazione Digitale negli ambiti del vitivinicolo, olivicolo, lattiero caseario; i risultati verranno discussi insieme con i principali player ed esponenti di rilievo del mercato agroalimentare e della Ricerca Accademica. Il dibattito si concentrerà intorno a sette domande:

  1. –      In che modo le innovazioni digitali possono aumentare la competitività del settore agroalimentare supportando la qualità, la sostenibilità e l’efficienza dei processi?
  2. –      Quali sono i principali ambiti applicativi e tecnologici dello “Smart Agrifood” in Italia?
  3. –      Quali sono i trend dell’innovazione in campo e nell’allevamento? E quali le tecnologie abilitanti più diffuse?
  4. –      Quali sono le dimensioni della qualità alimentare?
  5. –      Qual è lo scenario dell’Innovazione Digitale per la tracciabilità alimentare?
  6. –      Quale ruolo sarà giocato dalle startup nel processo di innovazione?
  7. –      Che ruolo hanno i Big Data Analytics nello Smart Agrifood?

Per maggiori informazioni sull’convegno

 

CATEGORIE:

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 giugno 2017