Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Industry 4.0

Un progetto di Industria 4.0 per Bausano e Softeam

Un progetto Industria 4.0 per Bausano, nato inizialmente dalla volontà di evitare i fermi macchina e successivamente di semplificare le attività di manutenzione e installazione di impianti complessi nel settore dei materiali plastici. Il tutto con il supporto di Softeam e della soluzione Orquestra

Quella di Bausano è la tipica storia imprenditoriale italiana. Parliamo di un’azienda familiare, nata nel 1946 e ormai giunta alla terza generazione. Progetta e produce linee di estrusione per la trasformazione delle materie plastiche e ha come mercato di riferimento le imprese che trasformano la plastica, in qualunque settore merceologico.
Il suo core business, in sintesi estrema, è la progettazione di linee di estrusione personalizzate per la produzione di tubi, granuli e profili, nonché materiale destinato ad uso sanitario, come tubetti, sacche e foglie medicali.

Dalla Digital Transformation all’Industria 4.0

Il progetto di Industria 4.0, che vede Bausano impegnata negli ultimi due anni, prende vita da un più articolato percorso di digital transformation iniziato tre anni fa con l’adozione di un CRM per la gestione a 360 gradi del cliente, compresi dunque anche tutti gli aspetti di service e post vendita.
La scelta dell’azienda si era indirizzata verso Lyra, di Softeam, ritenuto soluzione ideale non solo per il manifatturiero, ma nello specifico per le esigenze di un machine builder quale Bausano di fatto è.
Come spesso si dice, l’innovazione è un percorso in continuo divenire ed è per questo che subito dopo l’attenzione della società si è concentrata sull’opportunità di migliorare processi e servizi, attivando una progettualità in ambito Industria 4.0.

Softeam Orquestra per il progetto Industria 4.0 di Bausano

Per questo progetto, la società ha confermato la scelta di Softeam, e in particolare la piattaforma Orquestra, di cui è stata valutata in primis la forte integrazione con il CRM, che dunque garantisce una piena visibilità sui dati, inclusi quelli dei macchinari e successivamente la possibilità di avere una gestione completa del parco installato, potendo seguire l’intera storia della macchina, tutti i dati che la riguardano, gli interventi eseguiti, i servizi aggiuntivi con i quali è stata consegnata al cliente.
Si tratta di un percorso graduale, che ha visto il coinvolgimento di diverse aree aziendali, dagli uffici tecnici ai laboratori fino al service e che ha richiesto una prima, importante riflessione su un punto chiave: quali dati servivano?
L’obiettivo primario del progetto era chiaro: evitare blocchi dei macchinari. In uno scenario qual è quello nel quale opera Bausano si parla di aziende che producono a ciclo continuo e per le quali i costi di un fermo non pianificato sono difficilmente sostenibili.
Su questa prima esigenza se ne è poi innestata un’altra, legata alla situazione contingente:, l’impossibilità di inviare tecnici di assistenza a lavorare direttamente sull’impianto del cliente.
Da qui è derivata una ulteriore implementazione al progetto, con una soluzione aggiuntiva a supporto del personale di assistenza, che, in prospettiva, potrebbe estendersi alle attività preliminari sull’avvio dei nuovi impianti, per evidenziare e riconoscere problemi e criticità, prima di inviare il tecnico in loco, a maggior ragione nel caso di clienti con sede all’estero.

In questa intervista, Marco Rizzuto, responsabile del progetto Industria 4.0 di Bausano, e Michele Lafranconi, responsabile commerciale di Softeam, spiegano come è nato il progetto e come si sta sviluppando.

 

 

Softeam Orquestra di scena alla BI-MU

Orquestra e il grande tema dell’Industria 4.0 sono centrali nella proposta di Softeam in occasione dell’edizione 2020 di BI-MU.
In particolare, la società presenta Orquestra – IIOT Data Manager, una piattaforma di raccolta dati che si interfaccia con il campo e veicola le informazioni su tutti gli applicativi aziendali.
Modulare nella sua concezione, consente  di colloquiare con le macchine Industry 4.0 tramite protocolli standard (UPC-UA, MQTT, Modbus), ma anche, se necessario, di creare driver ad hoc per esigenze specifiche.
La versione di Orquestra specifica per i produttori di macchine e impianti (OEM) è particolarmente indicata per le
aziende che vogliono offrire ai propri clienti una piattaforma di raccolta e analisi dei dati nativamente integrata con le proprie macchine, scalabile e personalizzabile secondo le esigenze di ogni specifica realtà.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo