Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile App

Polimi: «La Mobility nelle PMI italiane, un quadro con luci e ombre»

Marta Valsecchi, Direttore Osservatorio Mobile Enterprise del Politecnico di Milano, commenta un’indagine realizzata con Doxa su 351 realtà tra 10 e 250 dipendenti. «Le piccole e medie imprese hanno una percezione ancora bassa della strategicità del Mobile per il business». Solo una su 4 ha sviluppato un’App a supporto del personale in mobilità. «Ma non mancano casi di progetti con costi contenuti e grandi benefici concreti»

Per approfondire lo stato d’adozione delle soluzioni di Mobility (Device, App e relative piattaforme software di gestione) nelle piccole e medie imprese (PMI) italiane, l’Osservatorio Mobile Enterprise del Politecnico di Milano ha realizzato un’indagine insieme a Doxa su un campione statisticamente significativo di 351 realtà tra 10 e 250 dipendenti.

Ne emerge – come spiega Marta Valsecchi, direttore dell’Osservatorio, in questa videointervista – che solo per il 28% delle PMI i progetti di Enterprise Mobility avranno priorità alta (6%) o medio-alta (22%). Questo per due cause: i budget ICT molto limitati, spesso in grado di coprire solo i costi di manutenzione; e l’assenza in quasi due PMI su 3 di una Direzione IT interna, in grado di cogliere le opportunità della Mobility per il proprio Business.

Dalla ricerca emerge una ragionevole diffusione dei Mobile Device, in particolare notebook (61%), smartphone (46%) e tablet (41%), affidati principalmente a personale di vendita, executive e manager. È interessante però che oltre la metà delle PMI (58%) permette ai dipendenti l’utilizzo dei propri dispositivi personali per scopi lavorativi.

Quanto invece alle Mobile App, solo il 25% ne ha introdotte a supporto dei propri processi di business; il 2% lo farà a breve termine e il 13% a medio/lungo termine. Ma ben il 60% non dimostra alcun interesse verso queste soluzioni.

WHITEPAPER
Come trasformarsi in una intelligent enterprise?
Big Data

La Ricerca ha analizzato anche la diffusione delle Mobility Management Platform tra le PMi italiane che hanno già introdotto Mobile App o lo faranno a breve. Di queste, quasi una su 2 ha adottato una di queste piattaforme con funzionalità di deployment, aggiornamento e controllo delle App. «Fortunatamente, in questo scenario, non mancano casi concreti di piccole imprese che hanno realizzato progetti Mobile ampi, efficaci, poco costosi e che hanno consentito di generare grande valore, anche innovando il modello di business», sottolinea Valsecchi.

 

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo