Ispezione digitale, nuovi strumenti per la manutenzione delle infrastrutture | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Sicurezza IOT

Ispezione digitale, nuovi strumenti per la manutenzione delle infrastrutture

Caschi con visore a mani libere, tablet e smartphone: dal settore immobiliare a quello della viabilità, la sicurezza si basa sempre più sulla realtà aumentata

Complici diversi incidenti che hanno messo in evidenza gravi lacune in termini di manutenzione e controllo, negli ultimi tempi si è resa necessaria una maggiore attenzione per la sicurezza, soprattutto, nel settore infrastrutturale. Questo sta portando, anche in Italia, a emanazioni di nuovi regolamenti legislativi che stanno via via coinvolgendo tutto il mondo infrastrutturale, come edifici, ponti, ferrovie, strade, impianti di risalita e mezzi di trasporto di massa, che, son sempre più nell’occhio del ciclone dell’opinione pubblica e finalmente sotto la lente di ingrandimento degli organismi di controllo. I processi di ispezione hanno conseguentemente assunto sempre maggiore importanza. In uno scenario come quello esposto, i rapporti di ispezione digitale sono un valido ausilio per documentare, in modo preciso ed efficace, i dati raccolti durante le attività di manutenzione, per ottimizzare i costi e per supportare le aziende nell’adempiere ai requisiti di legge e alle esigenze di salute, sicurezza, qualità e ambiente.

ispezioni digitali

Cosa si intende per ispezione digitale

L’ispezione digitale racchiude molteplici aspetti, quali foto, annotazioni, video, riferimenti geografici, rapporti e ulteriori elementi di prova e può essere condotta su qualsiasi dispositivo mobile (tablet, smartphone, dispositivi head-mounted).

WHITEPAPER
Smart Building: a quanto ammonta il loro valore di mercato nel nostro Paese?
IoT
Proptech

Durante un’ispezione da remoto, sono i supervisori a generare le procedure di lavoro basate sulla realtà aumentata e assistita, inviarle ai tecnici e tenere traccia sia del progresso delle attività che degli operatori che effettivamente hanno eseguito gli interventi, traendo dunque indubbi vantaggi proprio dalle funzionalità dell’augmented reality (AR). I manutentori, sempre tramite le apparecchiature digitali, possono ricevere istruzioni di lavoro, visive guidate e avere accesso in tempo reale a checklist digitali, schemi, video e immagini.

Ispezione digitale: l’uso di applicazioni di realtà aumentata

Le applicazioni realtà aumentata (AR) forniscono uno spazio dove poter salvare video, immagini, schemi e altri elementi utili a condividere le conoscenze così da mettere i manutentori nelle condizioni di portare a termine qualsiasi mansione. È possibile accedere alle informazioni di supporto contenute nel repository virtuale anche tramite comandi vocali da dispositivi head-mounted (montati sulla testa) e visualizzarle in modalità hands-free (a mani libere) per assistere i manutentori qualsiasi siano le condizioni meteo presenti e le attività da svolgere.

I dispositivi basati sull’AR permettono agli utenti di registrare l’intero processo operativo spiegando a voce le azioni che stanno svolgendo a scopo formativo o per garantirne gli standard di qualità. Dei semplici video possono trasformarsi in procedure guidate, grazie alle potenzialità dell’AR che riconoscono le immagini e propongono tag per identificare le singole mansioni, nonché trascrivono i dialoghi e suggeriscono come creare sezioni e segmenti di contenuto per facilitare la fruizione del video.

Gli operatori con più esperienza in materia possono eseguire le attività assegnate e attraverso il dispositivo AR trasmettere il proprio bagaglio di conoscenze in modo immersivo e coinvolgente. Se durante l’ispezione di un asset un manutentore si trova di fronte a un problema che non riesce a risolvere, infatti, ha la possibilità di affidarsi al supporto di un esperto, che può assisterlo da remoto, anche se si trova in un’altra postazione o in un altro paese. Questa procedura permette ai tecnici in campo non solo di risolvere il problema, ma anche di accedere a una rete di conoscenze più ampia, condivisa tra colleghi e supervisori.

I rapporti di ispezione digitale costituiscono uno strumento validissimo per eseguire interventi manutentivi all’apparato infrastrutturale di molteplici tipi di asset. Utilizzabili in modalità hands-free, questi strumenti digitali non solo permettono agli operatori di lavorare in modo più sicuro, ma anche di svolgere le attività assegnate più velocemente, percorrendo distanze maggiori. Il tempo risparmiato si traduce in una riduzione significativa dei momenti di blocco degli asset nonché in una maggiore tranquillità a livello di responsabilità civile. Inoltre, le informazioni raccolte e visibili all’interno dei rapporti di ispezione digitali sono più facilmente comprensibili tanto da poter essere usate per il futuro knowledge management delle squadre preposte alla manutenzione.

ispezione digitale

I vantaggi degli strumenti di collaborazione virtuale

Dal settore immobiliare a quello della viabilità (ponti strade ferrovie), gli strumenti di collaborazione virtuale possono essere applicati e declinati a molteplici ambiti per abbracciare tutte le esigenze dei clienti. Se molteplici sono gli ambiti di utilizzo, altrettante sono le categorie di persone (tecnici, proprietari di immobili, aziende o anche semplici cittadini) a trarre vantaggio dalla loro applicazione.

Nello specifico i rapporti di ispezione digitale garantiscono:

  • una riduzione dei costi di trasferta limitando il numero degli spostamenti;
  • una maggiore efficienza operativa grazie alla possibilità di digitalizzare il processo;
  • un aumento dei livelli di sicurezza e di responsabilità individuale;
  • un modo più agevole per creare un fondo comune di conoscenze aziendali e tramandarlo;
  • minori tempi di blocco degli asset;
  • l’ottimizzazione delle informazioni digitali per mostrare un resoconto comprensibile a tutte le parti interessate;
  • un ampliamento delle aree di competenza di ogni manutentore.

Ispezione digitale: alcuni ambiti di intervento

Immobili

Le procedure ispettive in questo ambito riguardano sia un’attenta costruzione in loco, che periodiche attività di manutenzione. Ogni immobile segue una procedura specifica con l’obiettivo di condurre controlli completi e, soprattutto se l’area dell’intervento si trova in un luogo di difficile accesso, disporre di tecnologie streaming per eseguire la manutenzione a distanza può rivelarsi di estrema utilità.

Ponti

A causa della loro natura e funzione, i ponti hanno bisogno di una manutenzione più frequente, che si rivela di vitale importanza per garantire la sicurezza di coloro che li attraversano. Devono essere quindi condotti controlli regolari che verifichino l’asset in toto, sia ricorrendo a grandi apparecchiature e droni per le parti superiori che impiegando operatori che si calano con corde per monitorare la struttura inferiore. Questa procedura può essere di gran lunga agevolata eseguendo le ispezioni in modo digitale da remoto tramite software dedicati che permettono di documentare le mansioni svolte attraverso foto, video e testi.

ispezione digitale

Strade

Anche il manto stradale necessita di manutenzione continua dal momento che urto, usura e agenti atmosferici contribuiscono al suo deterioramento. Per riuscire a gestire al meglio gli svariati lavori stradali da svolgere in più luoghi, gli addetti possono avvalersi di rapporti di ispezione digitale per distribuire efficacemente la forza lavoro e, al tempo stesso, limitare i tempi e i costi di trasferta, senza pregiudicare la sicurezza degli operatori stessi.

Ferrovie

Analogamente a quanto detto per le strade, anche le infrastrutture ferroviarie devono essere monitorate regolarmente per evitare che eventuali guasti possano mettere a repentaglio la vita delle persone o ostacolare la catena di approvvigionamento. Prevenire incidenti o ritardi nei trasporti è possibile pianificando interventi manutentivi periodici e ricorrendo a rapporti di ispezione digitali, utili a inviare foto e video di situazioni potenzialmente rischiose in modo rapido e agevole.

La manutenzione delle infrastrutture

Gli Stati Uniti, da questo punto di vista, rappresentano un esempio virtuoso: grazie alla recente approvazione di una legge che prevede serie misure atte a stabilire quali asset devono essere riparati, quali sostituiti e quali, invece, sono ancora in buono stato, tutte le infrastrutture più deteriorate sono in procinto di essere risanate. Fatti tristemente noti causati da infrastrutture danneggiate, hanno inconfutabilmente messo in evidenza il mancato monitoraggio e l’esecuzione sommaria di lavori di manutenzione a edifici, strade, ponti e ferrovie, con una ricaduta enorme in termini di costi, ma soprattutto di vite umane.

Proprio perché utilizzate massivamente, le infrastrutture devono essere affidabili, sicure e oggetto di interventi periodici al fine di evitare incidenti potenzialmente catastrofici. Se inviare sul campo manutentori esperti costituisce la chiave di volta per garantire infrastrutture sostenibili, dotarli di soluzioni software affidabili, intuitive e smart, grazie alle quali si ha la possibilità di generare rapporti di ispezione digitali rende il loro lavoro ancora più efficace.

Uno studio del National Institute of Building Sciences ha stimato che ogni dollaro destinato a prevenire una catastrofe ne fa risparmiare circa sei sulla spesa per porvi rimedio.

 

 

WEBINAR
28 Ottobre 2021 - 17:00
Proptech Italia, a che punto è la rivoluzione digitale del Real Estate
Digital Transformation
IoT
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo