Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.IoT Library

1NCE OS, un sistema operativo nato per l’IoT

In occasione dell'ultimo CES a Las Vegas, la società ha lanciato 1NCE OS, una piattaforma IoT che offre strumenti utili agli sviluppatori e un controllo ottimale dei dispositivi. Disponibile anche in Italia, è integrata nel programma Lifetime Flat, che da 5 anni rappresenta il modello di go to market del produttore tedesco

Società globale di connettività e software per l’IoT fondata nel 2017 in Germania dal CEO Alexander Sator insieme a Deutsche Telekom, 1NCE ha annunciato a Las Vegas, in occasione dell’ultimo CES, la creazione della sua business unit software in concomitanza con il lancio di 1NCE OS, una piattaforma IoT che offre strumenti utili agli sviluppatori e un controllo ottimale dei dispositivi.

Reso disponibile in 153 paesi come parte del servizio Lifetime Flat che risale al 2018, 1NCE OS consente di accelerare di mesi il time-to-market dei clienti, facilitando il rilascio di prodotti connessi e l’accessibilità all’IoT. L’obiettivo dell’azienda è quello di semplificare l’integrazione della connettività e delle funzioni software di 1NCE all’interno di progetti IoT di qualsiasi portata, trasformando i dati dei clienti in strumenti già inclusi nella tariffa del servizio Lifetime Flat.

Le principali caratteristiche di 1NCE OS

Autenticazione del dispositivo

Generalmente il processo di onboarding di una soluzione IoT risulta molto complicato e soggetto a errori. 1NCE OS punta ad agevolarlo facendo in modo di associare la SIM al dispositivo, alla stessa stregua di qualsiasi altro componente hardware. Da lì in poi il sistema provvede all’autenticazione e all’integrazione dei dispositivi identificati in modo univoco nei progetti IoT.

e-book
Smart Manufacturing e Industry 4.0: come “iniettare” intelligenza nei processi
ERP
Manifatturiero/Produzione

Capacità di integrazione

Collegare in modo affidabile i dispositivi al cloud può essere complesso, ma la traduzione di protocollo gestita da 1NCE utilizza standard industriali aperti (UDP, CoAP, LwM2M, AWS IoT Core, Webhooks) per offrire ai clienti la libertà e la piena flessibilità di cui necessitano.

Ispezione dei device

L’oneroso processo di invio di tecnici sul campo per il monitoraggio e la manutenzione dei dispositivi viene ridotto in modo significativo grazie all’accesso remoto avanzato agli stati dei dispositivi e alla telemetria recente.

Localizzazione dei dispositivi

Il posizionamento basato sulla rete aiuta gli utenti a localizzare i dispositivi anche senza GPS, con il risultato di poter individuare subito dove si trova il device IoT.

Risparmio energetico

In linea con quanto emerso al CES 2023, 1NCE garantisce una trasmissione ottimizzata del carico utile tale da far aumentare la durata della batteria fino al 50%.

Ivo Rook, Chief Operating Officer di 1NCE, ha commentato così il lancio del nuovo sistema operativo della sua azienda: “L’ingresso di 1NCE nel software ci permette di potenziare le idee dei nostri clienti non solo quando hanno bisogno di connettività, ma fin dall’inizio dei loro progetti e per tutto il ciclo di vita di un dispositivo. Connettività IoT e software per tutta la vita a fronte di un unico canone: e questo è tutto”.

 

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo