Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

Crescono del 51% gli acquisti degli italiani da smartphone: nel 2016 spenderanno quasi 3 miliardi di euro

Contando anche i tablet il Mobile rappresenta ormai un quarto delle spese online. In settori come arredamento, editoria, elettronica e abbigliamento oltre un ordine su 5 parte da smartphone. Nel primo trimestre 2016 4 milioni di consumatori hanno comprato tramite un'app. I dati presentati all'eCommerce Forum 2016

Il Mobile, e in particolare lo Smartphone, assume sempre più il ruolo di trascinatore dell’eCommerce italiano, e più in generale della trasformazione digitale di tutti i settori che si rivolgono al consumatore. Lo dicono i dati rivelati all’eCommerce Forum 2016, tenutosi a Milano nei giorni scorsi.

Secondo l’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e Politecnico di Milano, per esempio, nel 2016 gli acquisti online tramite Smartphone aumenteranno del 51%, superando il valore di 2,8 miliardi di euro, e arrivando a rappresentare il 15% dell’intero eCommerce italiano, il 24% se consideriamo anche gli acquisti via Tablet. «Tra i servizi più acquistati via Smartphone ci sono quelli legati al Turismo (10% del totale) – ha detto Alessandro Perego, Direttore degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano – mentre tra i prodotti troviamo al primo posto Arredamento ed Editoria, entrambi con il 23%, seguiti da Informatica (20%), Abbigliamento (19%) e Food & Grocery (9%)».

Molto simili i dati di una ricerca di Netcomm e Paypal, secondo i quali nel primo trimestre di quest’anno in Italia il 21% degli acquisti di eCommerce è partito da un dispositivo mobile: la metà su un sito web e l’altra metà via app. Circa 4 milioni di consumatori italiani hanno fatto un acquisto tramite app, e di questi, 3 milioni hanno acquistato da smartphone e un milione attraverso il tablet.

Da notare che secondo questa indagine la quota di acquisti via tablet è rimasta stabile negli ultimi mesi, mentre quella da smartphone ha fortemente accelerato, dall’8% di febbraio 2015 al 13,5% di 12 mesi dopo. Un incremento quindi del 67% in un anno, ma la prossima stagione estiva dovrebbe portare il dato addirittura oltre il 20%, e fino al 30% considerando anche il contributo dei tablet.

«Quello che stiamo vivendo è un ulteriore salto evolutivo del settore, con l’ingresso del digitale all’interno del punto vendita fisico grazie appunto al Mobile – ha commentato Roberto Liscia, presidente di Netcomm – . L’acquirente digitale si aspetta sempre più di essere riconosciuto quando entra in un negozio, di parlare con assistenti alla vendita che conoscono i suoi acquisti precedenti e i suo gusti, di leggere sui social le recensioni dei prodotti che sta guardando, di godere di promozioni personalizzate, di pagare con un clic».

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>