Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Smart Home

Frigorifero smart: cos'è, come funziona, i vantaggi 2020

I frigoriferi smart di ultima generazione, oltre a conservare il cibo a lungo, affiancano una serie di modalità aggiuntive, altamente tecnologiche, che permettono di ottimizzarne il funzionamento. Tra queste, la possibilità di connettersi alla rete Wi-fi domestica e di accedere a Internet, per interfacciarsi con altri dispositivi come gli smartphone.

La tecnologia ha reso gli elettrodomestici che usiamo abitualmente all’interno delle nostre case ancora più efficienti. Lo sviluppo è infatti mirato a migliorare la qualità della vita, rendendo i dispositivi intelligenti, o smart, e applicando funzioni aggiuntive. È per questo che le tecnologie smart sono state inserite in una sempre più vasta gamma di elettrodomestici; dapprima sono stati resi intelligenti gli apparecchi televisivi, che si sono così trasformati in smart tv, equipaggiate quindi di connessioni internet che permettono di interagire e integrarsi con altri device all’interno della casa. Questa rivoluzione ha interessato anche alcuni elettrodomestici: sono nati infatti i forni smart, la lavatrice e il frigorifero smart. Questi oggetti fanno parte di ciò che si chiama “Internet of things” domestica e possono integrarsi nella Smart Home.

Cos’è un frigorifero smart

I frigoriferi smart sono apparecchi di ultima generazione, la loro funzione principale non è variata rispetto a quella dei modelli classici che ormai siamo tutti abituati ad avere all’interno delle nostre abitazioni, insomma sono sempre in grado di conservare il cibo a lungo, con la differenza che a questa possibilità vengono affiancate una serie di modalità aggiuntive, altamente tecnologiche, che permettono di ottimizzarne il funzionamento. Molte delle novità sono legate alla possibilità di connettersi alla rete Wi-fi domestica e di accedere quindi a Internet, divenendo anche capaci di interfacciarsi con altri dispositivi come gli smartphone.

Come funziona un frigo smart e connesso

Un frigorifero smart lavora, per ciò che concerne la sua funzione di base di raffreddamento, esattamente come uno normale, basterà quindi riporre all’interno di quest’ultimo le vivande e i cibi che desideriamo conservare. Come abbiamo detto, però, il raffreddamento viene ottimizzato grazie ad alcune tecnologie di ultima generazione che ne migliorano le performance.

Gestione separata dei vani

Alcuni frigoriferi smart riescono a gestire separatamente i vani in cui sono divisi. Nei dispositivi di vecchia generazione, infatti, il sistema di raffreddamento che si occupava di frigo e freezer era unico, il che, in alcuni casi, poteva causare una temperatura non sempre perfetta e lo scambio di odori tra i due spazi. Nei frigoriferi smart questi due comparti agiscono in modo completamente separato, impedendo così che l’aria venga scambiata tra i due vani e ottenendo una regolazione molto più precisa.

Regolazione del livello di umidità

Regolare e tenere sotto controllo il livello di umidità dei cibi contenuti all’interno del frigo è un aspetto cruciale della loro conservazione, un livello elevato di acqua presente nell’aria potrebbe portare a un deperimento delle vivande nonostante il raffreddamento. È per questo che i frigoriferi smart di ultima generazione montano un sistema di controllo dell’umidità molto avanzato che riesce a tenere questo valore sempre attorno al 70-80%.

Controllo degli sbalzi di temperatura

Anche lo sbalzo di temperatura è un fattore fondamentale per il mantenimento del cibo in ottime condizioni. Quando apriamo il portellone del nostro frigorifero per riporre la spesa o per prelevare quello che è già contenuto all’interno provochiamo un cambio di temperatura dovuto all’aria esterna, che entra in contatto con quella interna. In molti casi, specialmente quando il portellone rimane aperto per un periodo prolungato, il frigo necessiterà di molto tempo per riuscire a ristabilire la temperatura, così facendo il cibo potrebbe danneggiarsi. È per questo che i frigoriferi smart montano tecnologie di mantenimento della temperatura avanzate, che permettono loro di termoregolarsi anche quando il portellone viene aperto cercando di limitare nella maniera più efficiente possibile la dispersione dell’aria fredda contenuta nell’ambiente interno.

Comparti aggiuntivi

Il cibo non è tutto uguale, ci sono alcune tipologie di vivande che necessitano di condizioni termiche particolari per rimanere commestibili a lungo, è il caso ad esempio della frutta che ha bisogno di essere conservata in ambienti particolarmente umidi. Per questo i frigoriferi smart utilizzano una tecnologia di raffreddamento differenziata che permette di tenere diversi comparti a temperature o livelli di umidità differenti, così ogni cibo potrà essere riposto nella zona in cui la condizione termica è più consona al suo mantenimento.

Mantenimento della temperatura avanzato

Come abbiamo già accennato, limitare gli sbalzi termici è un aspetto fondamentale per la conservazione del cibo; è essenziale quindi che i frigoriferi riescano a mantenere la temperatura quanto più stabile possibile. I frigoriferi smart sono dotati di sensori capaci di rilevare anche i più lievi cambiamenti termici e intervenire nel caso la temperatura cali o inizi, per qualche motivo, a salire. Inoltre, molti, montano filtri antibatterici che eliminano dall’aria dell’ambiente interno tutti i microorganismi che potrebbero essersi infiltrati tramite il sistema di ventilazione.

Frigo smart con Wi-fi, a che serve

L’abbiamo già detto ma ora vogliamo approfondire questo aspetto: come abbiamo visto i frigoriferi smart montano una moltitudine di nuove tecnologie che consentono loro di avere un elevatissimo controllo sulle temperature e sulla qualità dell’aria che circola all’interno degli scompartimenti. Alcuni tra i più avanzati, però, vanno ben oltre questo concetto e integrano tra le loro possibilità quella di connettersi alle reti Wi-fi e andare in Internet. La novità potrà sembrare quasi banale per un frigorifero, in realtà però questo consente l’implementazione di una miriade di funzioni utilissime che possono aiutarci nella vita di tutti i giorni: immaginate di poter tenere sempre sotto controllo il cibo all’interno del frigo, di poter ordinare automaticamente la spesa, di ascoltare musica o vedere video, magari relativi a qualche ricetta che desiderate preparare, oppure di poter fare la spesa da casa direttamente dallo schermo touch del frigo. Sono queste alcune tra le possibilità offerte da questi nuovi dispositivi che osserveremo nel dettaglio.

Controllo tramite telecamere

WHITEPAPER
Che differenza c’è tra i Business Continuity e Disaster Recovery?
IoT
Manifatturiero/Produzione

Alcuni frigoriferi montano delle telecamere rivolte verso l’interno. Tramite la connessione a Internet e l’app apposita saremo in grado di visionare in qualsiasi momento e ovunque ci troviamo lo stato del cibo e delle bevande conservate. Questo ci consentirà di sapere sempre qual è la loro condizione, se sono scaduti ed è necessario rimuoverli o ricomprarli, o se è il caso di fare la spesa.

Controllo tramite sensori

Altri frigoriferi, invece, sono equipaggiati con un sistema di sensori che, attraverso i codici a barre o tramite le radiofrequenze (Rfid), sono in grado di determinare quali pietanze stiamo conservando al loro interno. Questa tecnologia ha lo stesso scopo delle telecamere: nel caso in cui alcuni tra i cibi contenuti stessero raggiungendo la data di scadenza o stessero per terminare saremmo avvertiti tramite l’app apposita, sapendo così sempre quando è il momento di fare la spesa.

Ordinare la spesa

Il controllo interno tramite sensori o telecamere permette, sempre attraverso l’app da smartphone o integrata nello schermo touch del frigo, di effettuare velocemente la spesa con pochissimi semplici click. Il frigo manda tramite internet la lista di prodotti in esaurimento o prossimi alla scadenza rendendoci molto più facile il compito di scegliere cosa comprare per rimpinguare le nostre scorte. In alcuni casi, se la funzione viene selezionata dall’utente e se il frigo la supporta, potremo addirittura scegliere di effettuare la spesa automaticamente; quando il frigo rileverà che alcuni prodotti stanno per esaurirsi ne effettuerà autonomamente l’ordine tramite l’applicazione. Se non desideriamo comperare tutto immediatamente potremo creare delle liste della spesa virtuale, sempre tramite lo schermo e i sistemi di rilevazione del frigo.

Intrattenimento

L’intrattenimento è un aspetto che non viene mai sottovalutato quando si parla di dispositivi smart, ecco che grazie allo schermo touch posto sul portellone potremo navigare in internet e scegliere, magari, di ascoltare musica mentre riponiamo il cibo appena comprato all’interno del frigo o di guardare un video mentre cuciniamo o seguire una video ricetta per la preparazione di una nuova pietanza.

Sistema memo

Lo vediamo fare spesso all’interno dei film americani, forse molti di noi lo faranno anche a casa loro. Usare i post-it e attaccarli al portellone del frigo è un’usanza tipica che ci permette di tenere a mente cose da fare o di lasciare un messaggio a un altro abitante della casa qualora fossimo già usciti. I frigo smart hanno reso intelligente anche questo aspetto, tramite il sistema memo potremo modificare foto o lasciare dei messaggi visibili sugli schermi touch montati da questi dispositivi, potremo addirittura organizzare delle liste della spesa digitali che verranno automaticamente aggiornate qualora il frigo rilevasse che uno o più prodotti sono già stati comperati.

Gestione delle funzioni e delle temperature

In precedenza abbiamo accennato alla possibilità da parte dei frigoriferi smart di gestire in maniera differenziata la temperatura dei vari scompartimenti in modo da creare l’ambiente più ideale alla conservazione di determinate pietanze. Negli elettrodomestici dotati di connessione a Internet questa funzione può essere regolata e gestita manualmente anche da remoto, potremo quindi selezionare e variare le temperature a nostro piacimento in modo da organizzare il contenuto del frigo come meglio riteniamo.

Modalità risparmio energetico

Un occhio di riguardo va anche nei confronti dello spreco di energia, sono moltissimi i frigo smart dotati della possibilità di attivare modalità eco che diminuiscono gli sprechi. Queste possono essere gestite anche in remoto grazie alle connessioni Wi-fi.

Controllo vocale

Tramite la connessione Internet i frigo smart possono interfacciarsi anche con gli assistenti vocali, come Alexa. Grazie a questa possibilità potremo controllare le loro funzioni vocalmente, saremo così in grado di impostare temperture, farci leggere la lista della spesa o dei prodotti conservati semplicemente chiedendolo.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo