Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Open Innovation

Electrolux battezza la sua prima “Open Innovation Factory”

A maggio sarà lanciata la prima public call per raccogliere nuove proposte e partner. La struttura sorge in un capannone ristrutturato del polo produttivo Electrolux di Porcia. Jan Brockmann: “Genereremo grandi idee che porteranno valore ai nostri consumatori”

Nasce la “ Electrolux innovation factory”, uno spazio collaborativo e di ispirazione che sarà il centro dei progetti collaborativi del gruppo con partner esterni. L’obiettivo dell’iniziativa è di accelerare l’innovazione nei processi manifatturieri e nello sviluppo dei prodotti. In quest’ottica Electrolux si propone di promuovere regolarmente public calls attraverso il sito www.innovationfactory.digital, con l’obiettivo di raccogliere nuove proposte e partner come anche progetti specifici, la prima delle quali sarà lanciata a maggio.

In Electrolux spazio alla Open Innovation

“Questo spazio collaborativo faciliterà l’open innovation e genererà una moltitudine di grandi idee che porteranno nuovo valore per i nostri consumatori – afferma Jan Brockmann, Electrolux Chief operantions officer – Siamo davvero entusiasti di come questo ci aiuterà ad unire la dimensione globale di Electrolux con l’agilità dei nostri partner”.

Realizzata in un fabbricato ristrutturato e rinnovato all’interno del sito produttivo di Porcia, vicino a Pordenone, la Electrolux Innovation Factory metterà a disposizione un ambiente agile e aperto. Le soluzioni, spiega la società in una nota,  potranno essere testate immediatamente sulle linee di produzione e nei centri dell’R&D che si trovano proprio all’interno del sito, e questo di conseguenza accelererà il processo di innovazione ed esecuzione.

Spazio a Stampa 3D, Cobots, wearable

Attraverso la collaborazione, la Electrolux Innovation Factory faciliterà le alleanze tra fornitori, clienti, incubatori, startup, università, Pmi e altri business partner: sarà un laboratorio “condiviso” dove le persone potranno lavorare insieme in un open space per innovare.

“Nella struttura – prosegue il comunicato – ci saranno delle aree per test e dimostrazioni sia per le soluzioni di prodotto che di processo. Ad esempio, il ‘Fab Lab’ (Fabrication Lab) esplorerà la stampa 3D e altri sistemi avanzati come il test dell’integrazione dei robot collaborativi (Cobots) e delle innovative tecnologie indossabili per gli operatori della fabbriche Electrolux”.

L’Electrolux Innovation Factory di Porcia, nelle intenzioni dell’azienda, sarà utilizzato come iniziale banco di prova e potrà essere replicato grazie alla realizzazione di simili spazi collaborativi in altri siti nel mondo, per creare uno spazio dinamico di co-lavoro dove tutti potranno imparare dagli altri indipendentemente dal livello di esperienza e conoscenza.

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 giugno 2017