Uno smartphone che legge i codici a barre

Verolanuova, Comune del bresciano di circa 8000 abitanti, ha dotato il personale che effettua il servizio di assistenza domiciliare integrata (ADI) agli…

Pubblicato il 01 Gen 2010

Verolanuova, Comune del bresciano di circa 8000 abitanti, ha
dotato il personale che effettua il servizio di assistenza
domiciliare integrata (ADI) agli anziani e ai disabili nel
territorio di competenza di un’applicazione Mobile &
Wireless. La soluzione permette la registrazione, in tempo reale,
delle attività effettuate dagli assistenti sociali presso il
domicilio dei pazienti affetti da patologie gravi e/o non
autosufficienti che si trovano in regime di lungo degenza. Agli
operatori e agli utenti vengono forniti rispettivamente uno
Smartphone, capace di leggere i codici a barre, e un tesserino,
che su un codice a barre riporta le informazioni che identificano
l’utente e la specifica tipologia di attività di supporto
che l’operatore è in grado di erogare sul campo. Il
funzionamento dell’applicazione è semplice:
l’operatore, attraverso la lettura del codice a barre
all’arrivo e al momento di lasciare il domicilio del
paziente, trasmette via Sms i dati relativi alla durata del
proprio intervento e le caratteristiche dell’attività
svolta. I dati vengono quindi inviati ad un database centrale, su
cui sono implementati i processi di base per il reporting e la
rendicontazione. I benefici derivanti dall’utilizzo di
questa soluzione sono di diversa natura: ottenere un
significativo risparmio di tempo e una riduzione degli errori
legati alla fase di data entry al personale, che prima avveniva
solo al rientro nella propria struttura di appartenenza;
eliminare completamente la gestione dei moduli cartacei
utilizzati dal personale per la rendicontazione delle attività
svolte riducendo i costi; migliorare la capacità di
pianificazione del servizio e la qualità con cui questo viene
erogato, grazie al monitoraggio costante delle prestazioni.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2