Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile Wearable

Applicazioni software di Axis per il Mobile Banking

Sono ormai passati 2 anni da quando la piattaforma Polarix sviluppata da Axis Strategic Vision è entrata sul mercato. Inizialmente antagonista alla soluzione...

Sono ormai passati 2 anni da quando la piattaforma
Polarix sviluppata da Axis Strategic Vision è entrata sul
mercato. Inizialmente antagonista alla soluzione M-Site, ma ora
completamente integrata e complementare. Dopo un attenta
analisi sull’utilizzo delle applicazioni di Mobile
Banking, si è evidenziato l’interesse da parte degli
utenti ad avere una applicazione installata sul proprio
cellulare piuttosto che la versione navigabile.

Con l’uscita dell’Iphone e di numerosi
modelli di Smartphone, questo concetto è stato ulteriormente
rivisto, ridando slancio alle versioni navigabili. Polarix è
una piattaforma che consente di gestire l’invio delle
applicazioni e la gestione dei dati Client-Server su qualsiasi
tipologia di dispositivo mobile sia con applicazione installata
che su M-Site. Attualmente Polarix è utilizzato su diversi
settori. Per il settore Bancario sono state rilasciate due
differenti versioni, una per la Raiffeisen, per il servizio di
mobile banking lanciato nei primi mesi del 2008. Analogo è il
servizio mobile b@nking, attivo dallo scorso anno, per i
clienti dell’altoatesina Banca Popolare Alto
Adige·Volksbank. Che è arrivata alla Versione 2.5sms
che include anche la gestione di tutto l’SMS Banking
integrata nell’interfaccia grafica
dell’applicazione, dando all’utente la possibilità
di scegliere se utilizzare il sistema SMS oppure con
connessione INTERNET Mobile.

La piattaforma Polarix, sviluppata da Axis,
“knowledge company” focalizzata in applicazioni
avanzate per i servizi di Mobile Solutions con sede a Cagliari
è giunta alla sua terza versione per il 2009, con la
possibilità di inviare una applicazione ad hoc per ogni
dispositivo cellulare. Per alcuni modelli è stato possibile
integrare anche i servizi di geolocalizzazione per avere
servizi ad alto valore aggiunto quale la ricerca del bancomat
più vicino piuttosto che la memorizzazione di dove è avvenuta
una determinata operazione effettuata attraverso il mobile
banking. (ad esempio un pagamento di un particolare
servizio).

I servizi offerti consentono di effettuare
operazioni dispositive come bonifici e le ricariche
telefoniche, oltre ad abilitare le funzioni classiche di
consultazione dei conti correnti, delle carte di credito o di
debito. Il cliente, inserendo il proprio numero di cellulare
all’interno di una apposita maschera di registrazione nel
sito home banking, riceve un Sms con un link da cui scaricare
l’applicativo che si installa automaticamente sul
cellulare. L’applicazione presenta un’interfaccia
grafica personalizzata ed è certificata, sicura e user
friendly. Inoltre, in questo caso, il cellulare offre maggiori
garanzie di sicurezza, fattore fondamentale per i clienti delle
banche, rispetto all’internet banking.
L’applicazione infatti viene associata in maniera univoca
al telefono o addirittura alla sim stessa, riducendo il rischio
di frodi. Infine, grazie all’integrazione di SMSModule,
l’utilizzo del servizio di SMS Banking è stato
drasticamente migliorato in quanto non è più richiesto
ricordarsi la sintassi dei messaggi ne tanto meno del numero di
telefono al quale inviare il messaggio per poi ricever il
Saldo, Movimenti ecc…

Parlando del futuro del Mobile Banking Andrea Pili,
Direttore Generale di Axis, spiega «siamo sicuramente in
una fase primordiale di servizi di Mobile Banking. In questo
momento Axis sta portando avanti l’integrazione di
ulteriori soluzioni di Mobile Payment oggetto di deposito di
brevetto che danno la possibilità all’utente
intestatario di un qualsiasi conto corrente e possessore di un
qualsiasi tipo di telefonino, la possibilità di effettuare
qualsiasi tipo di acquisto in qualsiasi negozio che abbia un
POS, e quindi anche on line attraverso i POS virtuali, non
sarà necessario modificare la tecnologia ne dalla parte
dell’utente ne dalla parte

dell’esercente!».

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo