Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

ATC

Una rete Mobile che gestisce le auto e una smart card per i clienti rendono efficiente il servizio car sharing di Bologna e Ferrara

ATC, azienda di trasporto pubblico che svolge servizio urbano
ed extraurbano nelle province di Bologna e Ferrara, negli
ultimi anni ha integrato nell’area dei trasporti
bolognesi la gestione del trasporto pubblico con servizi
complementari a supporto della mobilità, come la gestione dei
parcheggi, il controllo del traffico e della sosta, il mobility
management e il car sharing. In particolare, il servizio di car
sharing è partito nel 2002 con la dotazione a ciascun
automezzo di un modulo Machine to Machine – in grado di
trasmettere e ricevere segnali attraverso la rete GPRS sia
attraverso GPS – e di un lettore di card elettroniche. Inoltre,
all’interno dell’auto il board computer consente al
cliente di comunicare con il call center nazionale del car
sharing.

Al momento della sottoscrizione del contratto il cliente riceve
una smart card, alla quale è associato un codice personale e
un codice PIN. Quando uno dei 1000 utenti decide di utilizzare
uno degli oltre 40 veicoli della flotta, disponibili 24 ore su
24 in 25 aree di parcheggio distribuite capillarmente sul
territorio, effettua la prenotazione telefonando al call center
nazionale del car sharing o accedendo ad un portale Web,
indicando il proprio codice personale, in modo da verificare la
disponibilità dell'auto richiesta nel parcheggio
desiderato. In caso positivo, la prenotazione viene attivata,
altrimenti vengono proposte vetture alternative nello stesso
parcheggio o nei parcheggi vicini. Al momento del prelievo il
cliente avvicina la tessera al vetro in corrispondenza del
lettore e digita il proprio PIN per attivare
l’autovettura, mette in moto e usufruisce del servizio.

La consegna dell’auto, che avviene nel parcheggio da cui
è stata prelevata, prevede che l’utente lasci le chiavi
all’interno e avvicini la tessera al vetro in
corrispondenza del lettore per chiudere la vettura. Infine, il
computer a bordo invia i dati relativi all’utilizzo al
server centrale di ATC, ricevendo contestualmente i dati
relativi alle nuove prenotazioni. L’infrastruttura di
comunicazione Mobile & Wireless implementata da ATC ha
permesso di erogare il nuovo servizio in modo particolarmente
efficiente: la gestione automatica ha permesso, infatti, di
offrire il servizio in modo flessibile, con la possibilità di
soddisfare le specifiche esigenze dei clienti. Grazie alla
progressiva diffusione del servizio di car sharing, il Comune
di Bologna ha misurato una diminuzione dell’incidenza del
traffico automobilistico rispetto alle altre modalità di
trasporto, con conseguenti benefici in termini di minore
congestionamento del traffico e dei parcheggi. Per questo
motivo, l’Amministrazione Comunale di Bologna sta
collaborando con ATC per estendere il servizio anche ai veicoli
commerciali per le operazioni di carico e scarico
all’interno del centro storico di Bologna. Visto il
successo dell’iniziativa e nel rispetto
dell’ambiente è in programma un incremento della flotta
con veicoli a basse emissioni e con alimentazione GPL e Metano,
con la possibilità di monitorare via software le emissioni
secondo le normative europee.

Inoltre sono previsti l’installazione di sistemi di
protezione degli stalli di sosta contro gli abusivi grazie al
telecontrollo di telecamere automatiche collegate via GPRS, lo
sviluppo di un servizio di assistenza ai clienti che lo
richiedono, sistemi di remainder personalizzati per scadenze
contratti e patenti, sistemi di navigazione sul computer di
bordo delle vetture integrata con i punti di interesse del car
sharing (parcheggi dedicati e pubblici, indicazione ZTL e aree
a circolazione limitata) e l’opzione one-way, ovvero il
rilascio delle vetture in un parcheggio diverso da quello di
partenza.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo