Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile App

Pulitalia risparmia grazie ad un progetto di Sales Force Automation su tablet

Il progetto, che ha coinvolto 140 agenti di vendita dotandoli di dispositivi tablet, ha previsto l’introduzione di un’applicazione per consultare il catalogo prodotti, comporre l’ordine e inviarlo in tempo reale. Ottenuti risparmi totali quantificati in 415mila euro

Pulitalia – che si occupa della produzione di detergenti, macchinari, attrezzature e monouso per la pulizia industriale – ha intrapreso un progetto per il rinnovamento del software aziendale e per l’introduzione della Sales Force Automation (SFA) attraverso dispositivi New Tablet.

Il progetto ha interessato tutta la forza vendita di Pulitalia, composta da 140 agenti monomandatari. In particolare, è stata modificata la modalità di invio degli ordini: in precedenza, infatti, veniva effettuata a fine giornata (tramite notebook o cartaceo), mentre ora è stata introdotta un’applicazione web che permette agli agenti di inviarli in tempo reale.

La forza vendita di Pulitalia ha ricevuto, oltre al dispositivo, una formazione sull’uso dello stesso di circa due ore; inoltre i responsabili di area hanno ricevuto un’ulteriore formazione di circa mezza giornata, con l’obiettivo di costituire una sorta di assistenza tecnica di “primo livello” per gli agenti della rispettiva area geografica.

WHITEPAPER
La guida per scegliere il miglior antivirus gratuito per il tuo PC
Personal Computing
Privacy

Da giugno 2012 Pulitalia ha poi dotato i suoi New Tablet di un’applicazione per consultare il catalogo prodotti, comporre l’ordine direttamente in fase di consultazione del catalogo e inviarlo in tempo reale.

«Nel complesso siamo molto contenti dei risultati ottenuti – spiega Davide Tobaldini, responsabile IT dell’azienda – le visite dei nostri agenti ai clienti sono ora più efficaci e permettono importanti risparmi di tempo. Anche dal punto di vista economico abbiamo notato un impatto positivo su diversi fronti a partire dal momento dell’avvio del progetto».

In termini quantitativi l’azienda ha infatti ottenuto un risparmio annuale significativo, legato alla riduzione delle chiamate al call center da parte degli agenti sul campo (circa 270.000 Euro), alla riduzione delle operazioni di data entry e di correzione di errori (oltre 86.000 Euro), alla manutenzione del software (circa 12.000 Euro) e alla stampa dei cataloghi (attorno a 7.000 Euro). Questi elementi, considerando un investimento di circa 40.000 Euro, si traducono in un Payback Time pari a circa 1,4 mesi e a un Net Present Value a cinque anni di circa 1,3 milioni di Euro.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo