Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

ASL di Foggia: una rete wireless per scambiare i referti medici velocemente

L’Azienda Sanitaria ha realizzato un’infrastruttura wireless ad alte performance che rende possibile scambiare referti radiologici tra la sede centrale e le strutture ospedaliere limitrofe, con importanti benefici in termini di costi ed efficienza

L’Azienda Sanitaria Locale di Foggia – costituita dall’Ospedale di San Severo e dai Poliambulatori situati nei territori di Vico del Gargano, Serracapriola e Torremaggiore – ha sviluppato un network wireless per condividere i documenti sanitari al fine di avere responsi medici più veloci ed evitare perdite economiche e di tempo per via dello spostamento fisico dei documenti da una sede all’altra.

In un territorio vasto come il Tavoliere Pugliese e difficile come la zona montuosa del Promontorio del Gargano, la comunicazione tra strutture dislocate in diversi luoghi che fanno capo ad un unico ente è resa particolarmente complessa dalla conformazione geografica.

«Grazie al progetto il servizio radiologico dell’ASL di Foggia è ora decisamente più efficiente e veloce – spiega Attilio Manfrini, Direttore Generale dell’area tecnica dall’Azienda Sanitaria -. Prima i tempi d’attesa per ottenere i referti erano lunghi, poiché il medico addetto alle diagnosi si trova solo all’Ospedale di San Severo, mentre ora, con il collegamento wireless, oltre ai tempi, anche il piano economico ne ha giovato. Grazie alla realizzazione di questo impianto wireless le distanze non saranno più un problema e potremo dare seguito ad altri progetti di gestione sanitaria, come il Pronto Soccorso e il CUP, il Centro Unico di Prenotazione».

Partner tecnologico del progetto è stato TIA Networks che, utilizzando hardware Fly Communication, ha installato un impianto per la trasmissione di dati che consente di stabilire nel raggio di 8 km dall’antenna una connessione ad alte performance, necessaria per lo scambio di immagini ad alta definizione e dei successivi referti in tempi rapidi.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo