Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.IoT Library

Canon adotta un sistema di digital signage "in store"

Attraverso una serie di totem interattivi all’interno del negozio l’azienda è in grado di offrire contenuti e servizi ad alto valore aggiunto ai clienti, mentre il retailer può seguire corsi di aggiornamento. Thron è la piattaforma Cloud che permette la centralizzazione di contenuti digitali

La convergenza tra reale e digitale è sempre più veloce e per le aziende diventa concreta la possibilità di conoscere e relazionarsi con i clienti in modo diversificato e strutturato. È questa la grande opportunità che offre l’approccio omnichannel ai retailer: collegare la brand experience a opportunità di vendita a 360 gradi. Conoscere il cliente, infatti, permette di seguirlo passo passo nel percorso di acquisto, sia attraverso canali di e-commerce (web e mobile) sia all’interno del punto vendita stesso.

Oggi il consumatore interagisce con il brand in tanti modi diversi e, in futuro, i canali saranno sempre di più (basti pensare all’Apple Watch che sta arrivando): le aziende che scelgono l’approccio omnichannel puntano a sfruttare questa comunicazione multi-device per conoscerne a fondo gusti, preferenze e comportamenti dei clienti, e offrire loro servizi di vendita più efficaci. Il cliente che entra in negozio, di solito, è già a conoscenza di prezzi e caratteristiche del prodotto che gli interessa: conoscere i contenuti che ha consultato per informarsi è il segreto per offrigli esattamente ciò che desidera acquistare.

Sono queste le ragioni che hanno spinto Canon a offrire all’interno di store specializzati, i Canon Professional Imaging Partner, un evoluto sistema di digital signage dedicato agli utenti dei prodotti di alta gamma. Attraverso l’installazione di una serie di totem interattivi l’azienda è in grado di offrire contenuti e servizi ad alto valore aggiunto: all’interno del negozio, infatti, il cliente può consultare un catalogo interattivo sempre aggiornato e inviare alla propria email le informazioni più utili, può trovare tutti i seminari di fotografia organizzati dall’azienda, aggiornare il firmware della fotocamera e ovviamente stampare le proprie foto. Non solo: il totem diventa anche una piattaforma che il retailer può utilizzare per seguire corsi di aggiornamento in live streaming e on-demand, organizzati per la presentazione dei nuovi prodotti.

Per realizzare tutto questo Canon ha scelto Thron, la piattaforma cloud che permette la centralizzazione di contenuti digitali di ogni genere e la loro distribuzione su qualsiasi canale: una soluzione che risponde in pieno alle logiche dell’approccio omnichannel.

«Abbiamo scelto Thron perché ci permette di offrire ai clienti una nuova esperienza di acquisto», sostiene Andrea Contarini, Marketing Manager di Canon. «Quando l’utente è on-line, infatti, la piattaforma ci permette di suggerirgli i contenuti che gli interessano di più in base ai suoi gusti e al suo profilo. Quegli stessi contenuti, una volta che il cliente si trova nel negozio, sono informazioni preziosissime per proporgli il prodotto più in linea con le sue aspettative».

Nicola Meneghello

Gli ottimi risultati raggiunti con questo progetto hanno convinto Canon a valutare una sua possibile estensione anche nel settore consumer, portando questo sistema di digital signage nella grande distribuzione specializzata per offrire il servizio anche sui prodotti fascia consumer.

«Uno dei principali vantaggi della nostra piattaforma è che abilita i clienti a veicolare i loro contenuti su qualsiasi canale», spiega Nicola Meneghello, CEO di THRON. «Oggi parliamo soprattutto di web, mobile e digital signage, domani sarà la volta dei wearable device, ma in futuro gli strumenti per la fruizione di contenuti sono destinati a moltiplicarsi. Centralizzando i contenuti su THRON, i nostri clienti sono già attrezzati per raggiungerli tutti».

Come dire, la stagione dell’Internet of Things è già cominciata.

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016