Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Industry 4.0

Supply chain sotto controllo grazie alla collaborazione tra Techsol e TiQ

t.fabrica, la soluzione MES di Techsol, si è arricchita di nuove funzionalità grazie alla recente partnership, permettendo di tracciare il funzionamento della filiera. La piattaforma sarà illustrata a Mecspe, la fiera sul manifatturiero in programma a Parma dal 29 al 31 ottobre

Industria 4.0 non riguarda soltanto il processo produttivo di una fabbrica, ossia l’uso delle moderne tecnologie digitali per ottimizzare la produzione di beni e prodotti. In realtà, infatti, queste stesse tecnologie possono essere impiegate anche per migliorare l’efficienza della supply chain che, in un’economia sempre più globale e complessa, gioca un ruolo ancora più importante rispetto al passato. In questo senso va vista la collaborazione avviata tra Techsol e TiQ, due società di consulenza e sviluppo software che si occupano di ottimizzare le attività legate alla produzione aziendale. Grazie ai loro prodotti MES (Manufacturing Execution System, sistema di raccolta dati informatizzato per la gestione ed il controllo della funzione produttiva) le due società riescono ad offrire alle aziende manifatturiere la possibilità di trarre informazioni in modo rapido e sintetico sull’andamento dei diversi processi produttivi. Riuscendo così a migliorare la gestione interna e ad incrementare la competitività, nonché ad assicurare gli strumenti per ottenere l’ottimizzazione della Supply Chain, allo scopo di indirizzare al meglio le esigenze di pianificazione e schedulazione della produzione.

In particolare, la recente partnership ha permesso di arricchire la soluzione t.fabrica di Techsol, garantendo una gestione integrata della Supply Chain, dove tutti i processi aziendali vengono gestiti e ottimizzati (approvvigionamento, produzione, spedizione e vendite). I vantaggi del sistema sono diversi: dall’ottimizzazione delle risorse aziendali, alla pianificazione e schedulazione dell’intero ciclo produttivo, dal miglioramento della qualità del prodotto e dell’efficienza degli asset alla raccolta automatica dei dati di tracciabilità dei materiali, fino alla massima visibilità produttiva in tempo reale (stato della produzione, inventario, ordini dei clienti).

Quali sono le caratteristiche di t.fabrica

Più nel dettaglio, t.fabrica si pone come un grande data hub che permette di integrare i dispositivi fisici con i processi, fornendo un supporto al fattore umano in ambito decisionale. Le sue applicazioni principali sono:

RACCOLTA DATI ED EVENTI (Plant Data collection): permette di raccogliere gli eventi di produzione, dalle causali di fermo impianto ai consuntivi, ai consumi, all’utilizzo dei materiali impiegati in modo semplice e intuitivo. Vengono visualizzate e memorizzate le informazioni provenienti dall’impianto e/o titolate da operatori di linea relative al processo di lavorazione.

CONTROLLO OPERATIVO: avanzati strumenti di reportistica e monitoraggio operativo, intuitivi e configurabili, permettono in maniera semplice ed immediata di controllare tutte le attività del comparto produttivo, dall’andamento delle produzioni ai principali indici di operatività.

PROGRAMMAZIONE ESECUTIVA: gestisce la schedulazione delle commesse di lavorazione e la programmazione operativa al fine di ottenere carichi di lavoro ottimali per gli impianti, nel rispetto delle date di consegna al cliente.

GESTIONE MATERIALI E LOGISTICA: permette di conoscere in tempo reale il valore degli stock e dei materiali in processo, comunicare la movimentazione dei materiali in tempo reale, ottimizzare le missioni di prelievo e fornire un supporto alle attività logistiche di entrata merci e spedizione.

TRACCIABILITA’: vengono gestite tutte le movimentazioni, garantendo una precisa tracciabilità e rintracciabilità. Il sistema permette un’analisi tempestiva, in quanto tutte le dichiarazioni sono controllate in tempo reale nella loro correttezza e possono essere trasmesse all’ERP per aggiornare le giacenze.

CONTROLLO QUALITATIVO: questo modulo permette di integrare le attività di gestione e controllo della qualità con il comparto produttivo: dai materiali in ingresso alla gestione del controllo qualità in linea, al supporto e all’emissione dei certificati di prodotto.

OTTIMIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN: attraverso il Tiq Optimizer, un approccio modulare all’ottimizzazione della supply chain, che si distingue in Demand Forecasting (l’obiettivo è ottenere delle previsioni di vendita realistiche e utili per alimentare correttamente la successiva fase di Production Planning), Optimized Production Planning (l’obiettivo è ottenere un piano produttivo fattibile e ottimale, cioè l’allocazione dei diversi job sulle diverse linee produttive), Optimized Production Scheduling (lo schedulatore TiQ si presta a qualsiasi modello produttivo), Inventory Planner (l’obiettivo è proporre l’allocazione ottimale delle scorte nelle diverse Inventory Locations, tenendo conto della variabilità della domanda, dei tempi di consegna, dei costi di riordino e dei costi di mantenimento a scorta).

Ulteriori caratteristiche della soluzione sono:

ANALISI DELLA PERFORMANCE, FACTORY COCKPIT E KPI: definizione e gestione dei principali indicatori di produzione in modo funzionale e tempestivo per controllare in tempo reale tutte le attività del comparto produttivo ed integrare le informazioni di stato degli equipement e delle macchine di produzione.

INTEGRAZIONI ERP: la soluzione MES proposta può adattarsi a tutte le tipologie di ERP aziendale attraverso un’interfaccia standard, è nativamente integrato con i più diffusi ERP ed è ugualmente integrabile ai sistemi di campo.

REPORT: le informazioni sono contestualizzate in dashboard, report, cruscotti, monitor, allarmi e notifiche in real time, per rispondere in modo proattivo alle problematiche di produzione e reagire agli eventi in maniera efficace.

Appuntamento a Parma con Mecspe

L’occasione principale per illustrare questa collaborazione sarà il Mecspe, la fiera B2B che riunisce i principali settori dell’industria manifatturiera e che si terrà dal 29 al 31 ottobre presso Fiere di Parma. All’interno di questo evento, infatti, sarà istituito il Salone Fabbrica Digitale (Pad.6), un’area dedicata alle tematiche relative alla fabbrica intelligente, in ambito Industry 4.0. Techsol e TiQ condivideranno uno spazio espositivo per l’occasione (stand F62), per illustrare come i sistemi MES rappresentino una tappa indispensabile verso la digitalizzazione di ogni azienda. L’obiettivo principale della partecipazione a Mecspe sarà quello di rispondere alle principali esigenze delle PMI e chiarire ogni dubbio che possa scaturire in merito all’adozione di una soluzione software da integrare all’ERP aziendale. Realtà come le PMI, infatti, spesso si trovano a temere il cambiamento digitale, ipotizzando possibili perdite e minori profitti rispetto agli anni precedenti. Ma secondo Techsol e TiQ, grazie all’adozione di un progetto a lungo termine fondato su pratiche di trasformazione assodate, le aspettative di profitto sono assicurate. Specialmente quando si completa con un’adeguata riorganizzazione delle funzioni nella gestione dei processi aziendali, attraverso approcci quali il lean o l’agile per eliminare tutto ciò che non aggiunge valore. Il percorso di ogni trasformazione digitale, infatti, dovrebbe prevedere il giusto mix di processi aziendali e tecnologie. Tutto questo nell’ambito di una strategia aziendale che individui quali sono effettivamente gli obbiettivi di efficientamento dell’azienda, che potrebbero essere il vantaggio competitivo oppure un aumento dell’efficienza produttiva o dei propri asset.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo