Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

SPS IPC Drives 2019: idee, competenze e percorsi per il nuovo manifatturiero

Alle Fiere di Parma dal 28 al 30 maggio 2019 la nona edizione della manifestazione con sei padiglioni espositivi dedicati alle tecnologie per l’automazione e alle soluzioni per la digitalizzazione di fabbrica. Da quest’anno, Know How 4.0 diventa un District 4.0

Donald Wich, Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia

Con un focus ancora più speciale sulla formazione e sulle competenzeSPS IPC Drives arriva alla nona edizione e porterà idee, contenuti, soluzioni e proposte all’interno di 6 padiglioni delle Fiere di Parma dal 28 al 30 maggio 2019.

La convinzione profonda degli organizzatori e dell’ecosistema di partner, associazioni, imprese e soggetti che accompagnano questa manifestazione, è che la grande sfida dell’innovazione di fabbrica e del nuovo manifatturiero si gioca soprattutto sulle competenze. Per l’Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia, Donald Wich è fondamentale individuare e far crescere talenti e proporre percorsi in grado di portare nelle aziende figure sempre più qualificate. Un ruolo che SPS Italia intende svolgere all’interno di un vero e proprio ecosistema virtuoso che sta già rispondendo in modo fattivo e concreto alla necessità delle imprese di disporre di competenze sempre più qualificate offrendo, in modo strutturato dei percorsi di formazione e di ingresso nel mondo del lavoro ai ragazzi delle scuole professionali e percorsi di aggiornamento professionale a chi vive dall’interno delle aziende la trasformazione in atto.

Un District 4.0 per rappresentare la trasformazione digitale dell’industria 4.0

La crescita dell’importanza delle competenze si riflette anche nello sviluppo del progetto Know How 4.0 che nella prossima edizione di SPS Italia diventa un vero e proprio District 4.0, vale a dire un’area interamente dedicata ai temi della trasformazione delle imprese e della digital transformation con le grandi aree per il mondo industriale, vale a dire automazione avanzata, robotica e meccatronica, digitale e academy. Il format di questo percorso prevede tra l’altro anche il coinvolgimento di partnership di livello accademico allo scopo di far leva concretamente sui temi della formazione capace di mettere a disposizione dei veri e propri momenti formativi. Un progetto che fa leva anche sulla partnership, a livello di ecosistema con Fondazione Cariplo, per offrire un’opportunità di incontro tra imprese e istituti tecnici.

Gli appuntamenti di Parma del prossimo 28 al 30 maggio passano anche da una serie di eventi sul territorio che accompagnano l’avvicinamento a SPS e che contraddistinguono questa logica di ecosistema per l’innovazione delle imprese manifatturiere. Nello specifico, questo percorso vede 4 tappe nella forma di tavole rotonde che si terranno a Cernobbio, Milano, Bologna e Torino e che saranno dedicate ai temi dell’innovazione di settori strategici per i territori e per il Made in Italy come il mondo tessile e fashion, come pharma, come tutto il settore del packaging e del food e come gli ambiti della robotica e dell’automotive. Il format di questi incontri prevede un confronto tecnologico tra produttori e utilizzatori con un coinvolgimento degli studenti per tutta la parte formativa.

Francesca Selva, Vice President Marketing & Event Messe Frankfurt Italia

Francesca Selva, Vice President Marketing and Event in Messe Frankfurt Italia sottolinea a sua volta il filo conduttore della formazione e degli skill come piattaforma sulla quale unire il mondo della scuola con il mondo delle imprese. Ma l’attenzione, nel corso dell’evento di presentazione della nuova edizione di SPS Italia, cade anche sul tema culturale, ovvero sulla necessità di diffondere un approccio nuovo, più concreto al rapporto tra innovazione e cultura e in particolare tra robotica e percorsi di formazione professionale. Occorre superare antichi pregiudizi e occorre farlo nel bene delle imprese e di tutti coloro che guardano alle prospettive del mondo del lavoro con lo sguardo aperto. Il tema della robotica, con il robot TeoTronico scelto da SPS per accompagnare la conferenza di presentazione e la manifestazione, è anche l’occasione per dimostrare, visivamente e concretamente che i temi della robotica collaborativa sono una opportunità che il nostro paese non può permettersi di perdere, anche per far valere su questi nuovi piani la lunga e profonda tradizione sui temi dell’innovazione del manifatturiero.

Leggi e guarda anche il servizio dedicato alla presentazione di SPS IPC Drives Italia e al dibattito sull’innovazione nelle imprese manifatturiere e sulla robotica collaborativa.

Un ecosistema di partnership con imprese e associazioni per l’innovazione e la formazione

E a maggior ragione in SPS Italia sono convinti che sia fondamentale contare sul coinvolgimento di tutti coloro che a livello di ecosistema sono in grado di contribuire a questa sfida. Attori come ANIE Automazione che con SPS organizza 4 Forum dedicati a tematiche verticali animati da un forte presidio anche a livello territoriale per coinvolgere il sistema industriale italiano e il settore dell’automazione.

E in questo ecosistema troviamo  IPACK-IMA che guarda con questa partnership a nuove occasioni di conoscenza e confronto nell’ambito dell’innovazione nel processing e del packaging grazie al digitale che diffonde queste prospettive in tutti i comparti industriali.

A sua volta Cariplo Factory guarda alla collaborazione con SPS con iniziative volte alla valorizzazione del talento contando sull’esperienza di imprenditori e di figure impegnate direttamente nella trasformazione digitale dell’Industria 4.0. Cariplo Factory con SPS punta a offrire a 2000 studenti la possibilità di visitare SPS IPC Drives Italia 2019 contando su percorsi formativi dedicati, dedicati all’automazione e al digitale.

ASSOFLUID conta sulla collaborazione con la manifestazione per la diffusione delle possibilità legate alle tecnologie della potenza fluida in chiave di Industria 4.0 ovvero con una visione di insieme che arriva dal digitale e con le prospettive di filiere orientate all’automazione intelligente di prodotti e processi industriali. Con SPS si lavorerà sulla focalizzazione dei temi  e delle applicazioni del Fluid Power in ambito industriale e delle competenze necessarie per sostenere questi sviluppi.

ASSIOT punta l’attenzione sul fatto che l’Industria 4.0 chiede alle imprese una maggiore e più precisa capacità di azione e reazione e una forte disponibilità al cambiamento. Da qui un ruolo nuovo ruolo e un percorso di innovazione per ambiti come la meccatronica, il fluid power, la motion & control, il digital e software che nascono e si sviluppano prevalentemente sulla base di competenze e know how specifici.

La collaborazione con ISPE, ovvero con una delle maggiori associazioni globali no profit dei professionisti del Farmaceutico punta allo sviluppo di Linee Guida e modelli di sviluppo per favorire lo sviluppo delle logiche Industria 4.0 nel mondo Pharma per creare modelli Pharma 4.0 con vere e proprie forme di Operational Excellence. Si colloca in questa prospettiva l’evento “Pharma 4.0: processi eccellenti e tecnologie abilitanti per il futuro del farma italiano”che ISPE Italia e SPS Italia organizzeranno il 26 febbraio 2019 a Milano.

Se si parla di formazione non si può non affrontare il grandissimo tema della formazione del corpo docente e SPS lo indirizza con una collaborazione con AIdAM con una serie di iniziative che prevedono sia incontri organizzati con le aziende sia incentivi per il mondo dei docenti.

Nell’ambito dei verticali e del tessile in particolare ACIMIT guarda con SPS alla trasformazione digitale dei processi produttivi anche come condizione per migliorare il time to market per organizzare forme di produzione just in time. Per i produttori del nostro paese di sistemi di produzione si tratta di una importante occasione per portare il meccanotessile al centro di progetti di trasformazione digitale.

Ed è anche sui temi della formazione che si concentra anche l’attenzione del comitato scientifico SPS e sul ruolo di tecnologie che stanno cambiando l’ambiente industriale. Al centro di questo passaggio c’è naturalmente la robotica e oggi la sua espressione più innovatica della collaborazione tra robot e persone che si configura nei cobot (Robot Collaborativi) che stanno proponendo il paradigma dell’interazione tra sistemi di automazione e persone in una nuova prospettiva in termini di mansioni e di organizzazione del lavoro.  Il Comitato Scientifico SPS lavora proprio sui trend attuali e futuri dell’automazione industriale, per individuare, analizzare e condividere e preparare le aziende agli scenari di riferimento di questo mondo.

 

 

 

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo