Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Industry 4.0

Edge Computing: da Schneider Electric un nuovo UPS agli ioni di litio

I nuovi modelli Smart-UPS monofase a profondità ridotta, sono semplici da installare e garantiscono la protezione della potenza in ambienti IT distribuiti. La tecnologia della batteria agli ioni di litio offre un costo di esercizio (TCO) inferiore del 50% e con una durata doppia rispetto alle batterie al piombo

A partire dal prossimo mese di marzo, Schneider Electric introdurrà il nuovo modello 230V a profondità ridotta della linea APC Smart-UPS con tecnologia agli ioni di litio, una soluzione economica per le applicazioni edge computing e per le installazioni in ambienti IT progettati appositamente.

I nuovi modelli line interactive della linea APC Smart-UPS offrono una protezione completa dell’alimentazione e garantendo maggiore resistenza, sono adatti a tutti gli ambienti IT. La tecnologia agli ioni di litio permette prestazioni elevate ad alte temperature, installazione e gestione più semplici, una durata della batteria maggiore, e un TCO (Total Cost Ownership) inferiore, con un risparmio fino a 50% rispetto agli UPS (Uninterruptible Power Supply) che utilizzano batterie tradizionali al piombo ermetico (VRLA).

“La collocazione di applicazioni critiche ai margini della rete, presenta agli operatori IT nuove sfide, come la gestione di un numero maggiore di apparecchiature in ambienti non necessariamente IT e privi di supporto tecnico in loco”, ha affermato Rob McKernan, VP senior della divisione Secure Power, Europa. “Allo stesso tempo, c’è la necessità di mantenere costante la business continuity garantendo la qualità e la continuità dell’energia, minimizzando i fermi macchina dovuti ad aggiornamenti dei sistemi o a problemi energetici. Il nuovo Smart-UPS APC con ioni di litio è la risposta a queste sfide: permette una protezione dell’alimentazione resiliente, la gestione remota dei sistemi ed è abilitato per il cloud e per ambienti di edge computing”.

Caratteristiche e opzioni di gestione

Nella gamma APC Smart-UPS modelli da 500, 750, 1000 e 1500VA. I nuovi UPS combinano la modalità “green” garantendo fino a 97% di efficienza, con alimentazione di rete, regolazione automatica della tensione (AVR) e protezione da sovratensioni.

La dimensione ridotta li rende ideali per essere collocati in spazi piccoli. Possono essere integrati in sistemi IT già esistenti grazie all’infrastruttura Hyper-Converged (HCI) o ai modelli con montaggio a parete, come il primo EcoStruxure Micro Data Center 6U di Schneider Electric.

Le soluzioni APC Smart-UPS possono essere personalizzate grazie al APC Local Edge Configurator, scegliendo l’opzione di alimentazione, raffreddamento, custodia e gestione. Ciò garantisce l’installazione in ambienti diversi, dal punto vendita fino ad ambienti industriali, scolastici e sanitari.

Diverse sono le opzioni di gestione:

  • EcoStruxure Ready: per una gestione remota semplificata e un’ampia gamma di opzioni per soddisfare ogni esigenza
  • Abilitati al Cloud: ogni modello è abilitato per il cloud e il monitoraggio remoto
  • PowerChuteTM Business Edition: per automatizzare accensione e spegnimento
  • EcoStruxure Asset Advisor: servizio di monitoraggio remoto per una maggiore affidabilità e un ridotto rischio di downtime

 

Immagine fornita da Shutterstock.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo