Jusp, terminali multi-conto e integrazione con le vendite migliorano la customer experience fuori e dentro il negozio | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Smart Mobility

Jusp, terminali multi-conto e integrazione con le vendite migliorano la customer experience fuori e dentro il negozio

La soluzione, finalista ai Digital 360 Awards nella categoria "Mobile business", promette di rivoluzionare il sistema di accettazione dei pagamenti sia in funzione dell'abbattimento della barriera casse in ambito retail, sia facilitando l'incasso per i lavoratori in mobilità

Che si tratti di gestire i sistemi di accettazione dei pagamenti della forza vendita in mobilità, o di abbattere la barriera cassa all’interno del negozio, dotando il personale di terminali in grado di elaborare qualsiasi transazione indirizzandola anche a conti differenti, la filosofia di Jusp non cambia. Il fine ultimo è quello di razionalizzare le attività di incasso in modo da permettere all’organizzazione di concentrarsi sulla customer satisfaction.

Secondo Stefano Calderano, CEO di Jusp (intervistato nel video qui sotto), è possibile raggiungere quest’obiettivo grazie alla piattaforma proprietaria sottostante alla soluzione e gestibile da una dashboard centralizzata, che permette di trasformare ogni POS in un punto multi-conto e multi-acquirer. Il prodotto può anche essere facilmente integrato con i software di vendita delle catene retail o con i CRM aziendali, abilitando in questo modo nuovi strumenti di marketing e insight per lo studio delle preferenze dei clienti. La soluzione, già adottata da imprese del calibro di Finint, Axa, Ariston e IBL Banca, ha anche ottenuto un importante riconoscimento ai Digital 360 Awards, dove si classificata come finalista nella categoria “Mobile business”.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo