Va a ReFood l’Internet of Food Hackathon di Milano

IoT Cibo è il team di sviluppo che ha realizzato il progetto vincente della “maratona di coding” dedicata al mondo alimentare promossa da TIM ed Ericsson in collaborazione con Coop

Pubblicato il 04 Nov 2015

internet-food-hackathon-151105112948
Un momento dell'Internet of Food Hackathon

Si chiama esplicitamente e a scanso di equivoci IoT Cibo ed è un gruppo di sviluppatori che propone una gestione intelligente della filiera di distribuzione nel settore alimentare. La soluzione che hanno sviluppato è stata battezzata ReFood e ha vinto il primo “Internet of Food Hackathon”, la maratona di coding promossa da TIM ed Ericsson in collaborazione con Coop.

IoT Cibo” è un gruppo costituito da Simone Manzi, Michelle Bozzi, Nicola Siliprandi e Matteo Zenzale e hanno sviluppato una soluzione definibile come un “last minute food outlet” ovvero un servizio pensato per permettere l’incontro tra la domanda e l’offerta di prodotti alimentari. La soluzione si rivolge ai ristoratori che grazie a ReFood possono scoprire in tempo reale i prodotti in eccedenza e in scadenza presenti nei punti vendita della grande distribuzione.

La soluzione permette di razionalizzare e ottimizzare il consumo di cibo, ovvero di scegliere se utilizzare il cibo in eccedenza sapendo dove trovarlo e con quali tempi accedervi.

La maratona di coding è nata da una iniziativa di TIM ed Ericsson proprio per spingere all’utilizzo delle tecnologie di Internet of Things nell’ambito della filiera agroalimentare.
IoT Cibo ha vinto il primo premio della “Maratona” e avrà l’opportunità di valutare con Coop Italia le possibilità di sviluppo e di implementazione del progetto.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2