Accordi

Leonardo e Cisco si alleano per crittografia quantum, transizione verde e sicurezza logistica

Il Memorandum of Understanding rafforzerà la cooperazione tra i due player in varie aree, con la possibilità di sviluppare soluzioni integrate in specifici ambiti tecnologici che andranno dalla cybersecurity, all’Internet delle cose, a soluzioni cloud e digitali per aziende private e amministrazioni pubbliche

Pubblicato il 13 Apr 2023

Direttore Generale di Leonardo, Lucio Valerio Cioffi, e l’Amministratore Delegato di Cisco Italia, Gianmatteo Manghi

Dopo l’annuncio dell’accordo con Siemens votato alla sicurezza informatica IT/OT, Leonardo, che figura tra le prime società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e rappresenta la principale azienda industriale italiana, sigla un altro Memorandum of Understanding (MoU). Questa volta con la statunitense Cisco Systems, uno dei maggiori player affermati a livello globale nei settori del networking e dell’IT, con l’obiettivo di rafforzare i reciproci rapporti commerciali e avviare una strutturata collaborazione negli ambiti industriali civili e della difesa.

Secondo quanto previsto dal Memorandum, lo svolgimento delle attività si declinerà attraverso l’identificazione congiunta e periodica, anche mediante l’istituzione di gruppi di lavoro dedicati, di opportunità di business e aree di cooperazione tecnica per soddisfare, in particolare, le richieste del mercato nei settori Cyber security, Secure networking, Internet of Things, Digital workplace e Cloud edge computing.

Cosa prevede l’accordo Leonardo-Cisco

L’accordo comprende lo sviluppo di potenziali soluzioni integrate, sulla base delle peculiari capacità tecnologiche distintive dei due player e nell’ottica di proporre soluzioni idonee a cogliere le esigenze di mercato. Verranno quindi discusse dettagliate roadmap in specifici ambiti tecnologici, quali crittografia quantum, green transition e soluzioni di sicurezza per logistica e trasporti, grazie all’impiego di droni e sistemi avanzati di sicurezza urbana.

Il MoU abbraccia inoltre la possibilità di offerte commerciali congiunte, tramite un processo di analisi su prodotti e soluzioni volte al mercato nazionale ed internazionale, così da allargare le opportunità di business e la platea dei potenziali clienti dei due player. Infine, l’accordo prevede che Leonardo e Cisco si impegnino a garantire il soddisfacimento di reciproci vantaggi sulle proposte commerciali da finalizzarsi verso una serie di programmi strategici, preventivamente individuati dalle due aziende.

Per ottimizzare l’attività congiunta disciplinata dal MoU, verrà istituito uno steering committee che avrà il compito di monitorare i progressi della partnership e valutare l’andamento complessivo della collaborazione. A sua volta lo steering committee avrà la facoltà di istituire working group specifici dedicati per perseguire concretamente le opportunità congiunte di business individuate.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3