Rubriche - Wi-Fi Wi-Max

Parma combatte il «digital divide»

COMeSER, società pubblica di telecomunicazioni attiva sul territorio parmense, e Retelit, aggiudicataria della licenza WiMAX per il Nord-Est, hanno siglato…

Pubblicato il 01 Ott 2008

parma-126546-130318171922

COMeSER, società pubblica di telecomunicazioni attiva
sul territorio parmense, e Retelit, aggiudicataria della
licenza WiMAX per il Nord-Est, hanno siglato un accordo per lo
sviluppo di una rete di accesso in banda larga per un bacino
potenziale di più di 50 mila famiglie parmensi. Obiettivo
primario del progetto è il superamento del “digital
divide”, che affligge diverse località della provincia
di Parma e ne preclude il progresso tecnologico e digitale.
Franco Giovani, Amministratore Delegato di Retelit, ha
sottolineato come questo accordo, che segue quello siglato con
Politec in Valtellina, «rappresenta un’ulteriore
conferma della validità dei piani di sviluppo del progetto
WiMAX».

Secondo Andrea Lamoretti, Amministratore Delegato di
COMeSER, questa partnership permetterà di consolidare
l’impegno sociale dell’azienda nella lotta al
“digital divide”, contribuendo attivamente allo
sviluppo della tecnologia WiMAX. Attualmente
l’infrastruttura di COMeSER si compone di antenne
dislocate in diversi comuni, ognuna caratterizzata da un raggio
di copertura di circa 7 km.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2