Rubriche - Mobile Content

Mobile economy, quali sono le tendenze? | Internet 4 Things

Nel 2011 la spesa degli utenti per navigare in Internet da cellulare e smartphone esplode: con un +52% sono stati superati gli 800 milioni di euro. È boom…

Pubblicato il 13 Giu 2012

mobile-content-300x300-196732-130318174122

Nel 2011 la spesa degli utenti per navigare in Internet
da cellulare e smartphone esplode: con un +52% sono stati
superati gli 800 milioni di euro
. È boom anche di
ricavi da Mobile Apps (che raddoppiano) e di vendite di contenuti
tramite Mobile Web agli utenti che possiedono Smartphone (+190%).

Queste le dinamiche delineate dalla Ricerca 2012
dell'Osservatorio Mobile Internet, Content & Apps,
promosso dalla School of
Management del Politecnico di Milano
in collaborazione con
l'ICT Institute e il MEF – Associazione Internazionale
Contenuti e Commercio Mobile.

«La rapida diffusione degli
Smartphone, la proliferazione delle Applicazioni e dei siti
Mobile, lo sviluppo delle reti cellulari di nuova generazione
(LTE), stanno creando un nuovo incredibile ecosistema di business
che ci piace chiamare Mobile Economy – ha dichiarato Andrea
Rangone, Direttore degli Osservatori ICT & Management del
Politecnico di Milano – a livello di business, l’ecosistema
Mobile sta creando un nuovo potente canale di relazione tra
aziende, pubbliche amministrazioni e consumatori/utenti e sta
spingendo un’ampia gamma di nuovi mercati. A livello
imprenditoriale, infine, assistiamo anche in Italia alla nascita
di molteplici nuove imprese (Start-up) in ambito Mobile e a un
nuovo impulso a operazioni di acquisizione e fusione.»

Mobile Internet in forte aumento, dunque, grazie a ricavi
generati da tariffe flat (+88%) che arrivano a pesare poco meno
della metà del mercato complessivo, mentre continua
comunque anche la crescita dei ricavi da tariffe pay per use
(+30%)
.

Grazie ai nuovi contenuti, dopo 3 anni di contrazione il
mercato dei Mobile Content&Apps
(Pay e Advertising)
torna a crescere del 4%, toccando quota 530 milioni di
euro
, con i ricavi a pagamento a farla da padrone (90%).
Trainano Giochi (+44%), Musica (+39%) e Video (+30%). Crescono
anche i ricavi complessivi da mobile ADV (+50%, 56 milioni di
euro) grazie agli investimenti in Display Advertising
all’interno di Applicazioni e Mobile site e in Keyword
Advertising.

Le Mobile Apps scaricabili dagli Application
Store
, raddoppiando in valore assoluto nel corso del
2011, valgono ora 75 milioni di euro, a
maggioranza ricavi pay (circa 85%) e con ruolo crescente dei
ricavi da in-app billing. Apple domina nel mercato della vendita
di Apps: oltre l’85% del mercato è nelle sue mani.

"Se osserviamo la redditività delle App, va sottolineato
come il mercato sia a oggi ancora dominato da Apple che detiene
oltre l’85% dei ricavi Pay complessivi. – ha commentato
Marta Valsecchi, Responsabile dell’Osservatorio Mobile
Internet, Content & Apps del Politecnico di Milano- Quello
delle App è un mercato altamente competitivo a causa
dell’elevatissima offerta di applicazioni presenti sugli
Store. Si spiega così il risultato emerso da un’indagine
condotta su quasi 200 sviluppatori italiani di App che evidenzia
che circa la metà ha guadagnato meno di 1.000 euro
complessivamente nell’ultimo anno dalle proprie
Applicazioni a fronte di un 7% che ne ha guadagnati più di
50.000.Tra i casi di successo anche diversi giovani sviluppatori
indipendenti e start-up”.

I Giochi guidano la classifica delle 50 applicazioni più
redditizie
(ovvero quelle che generano maggiori ricavi a
pagamento da parte del consumatore) sia su App Store che
su Google Play
, con un peso di oltre il 50%. Sono poche
(intorno al 10%) le realtà italiane che riescono a entrare nella
classifica delle Top 50 App più redditizie, ma tra queste ci
sono anche giovani sviluppatori indipendenti che riescono a
ottenere ritorni economici estremamente interessanti.

A livello di sistemi di pagamento, domina il credito telefonico:
nonostante la crescita del mondo Application Store, l’85%
del mercato rimane nelle mani degli Operatori telefonici, che
abilitano la vendita di contenuti tramite il conto telefonico.

Anche il Mobile Advertising ha registrato una crescita
cospicua nel 2011
(+50%), raggiungendo quota 56
milioni di euro
, un valore che ci si attende raddoppi
nei prossimi due anni, arrivando a pesare quasi il 10% del totale
mercato della Pubblicità su Internet. In termini di formati
pubblicitari, crescono a 3 cifre gli investimenti in Display
Advertising (banner) all’interno di Applicazioni e Mobile
site e in Keyword Advertising.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3