La Regione Marche vuole annullare il Digital Divide

Il Ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni e il Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca hanno firmato un accordo di programma per il…

Pubblicato il 01 Apr 2008

Il Ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni e il
Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca hanno firmato
un accordo di programma per il potenziamento delle dotazioni
infrastrutturali per la banda larga, che prevede un
investimento di 21 milioni di euro. L’accordo mira ad
annullare definitivamente il divario digitale in 70 comuni
marchigiani, realizzando collegamenti sia in fibra ottica sia
in modalità wireless, secondo il principio della neutralità
tecnologica. Il Ministro ha affermato come l’accesso alla
banda larga debba diventare un diritto universale del XXI
secolo, come lo è stato il collegamento alla rete idrica ed
elettrica nel secolo scorso. Secondo il presidente della
Regione, l’accordo permetterà di compiere un salto di
qualità nelle infrastrutture immateriali, dando a tutti i
territori uguali opportunità per lo sviluppo. Per Spacca
questo presuppone anche la predisposizione di strumenti per la
piena realizzazione dei diritti della cittadinanza, quali
eGovernement, certificati, informazioni ecc. L’interveto
sarà realizzato in cooperazione istituzionale e progettualità
congiunta dalla Regione e dal Ministero e, per esso, dalla
società Infratel, soggetto attuatore del Programma Banda Larga
in tutto il Paese.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2