Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile Wearable

Ticketing in mobilità, Juniper Research scatta la fotografia del mercato mondiale

Juniper Research ha recentemente pubblicato un interessante White Paper estratto dal rapporto “Mobile Ticketing & Coupons – Strategies &...

Juniper Research ha recentemente pubblicato un interessante
White Paper estratto dal rapporto “Mobile Ticketing &
Coupons – Strategies & Markets 2007-2011”. La
ricerca fornisce un framework classificatorio delle tecnologie
utilizzate al momento per offrire biglietti in mobilità e
alcune previsioni di lungo termine su questo mercato emergente.

Juniper Research definisce l’utilizzatore di Mobile
Ticket come una persona che conserva su proprio telefonino un
ticket per un utilizzo presso punti di imbarco, cinema, box
office, ecc. Le tecnologie preposte per il Mobile Ticketing
sono di due tipologie: i codici (prevalentemente i codici a
barre) e le tecnologie contactless (RFId e NFC). Il codice è
definito come la rappresentazione di un’informazione
attraverso un’immagine leggibile da appositi lettori: la
più popolare tecnologia è quella dei codici a barre ma non
mancano soluzioni alternative come il codice RAPOS PIN
sviluppato dalla società Active Media e il bCode realizzato
dall’azienda omonima. Il primo è stato utilizzato, ad
esempio, nella campagna di couponing di Orange volta a
aumentare l’affluenza di pubblico presso i cinema il
mercoledì mentre il bCode è un codice costituito da caratteri
inviati tramite Sms e letti da un reader. Esistono, poi, due
tipologie di codice a barre: monodimensionali e bidimensionali.

La differenza sta nel numero di informazioni raccolte in questi
codici, ovviamente maggiori nei codici a barre bidimensionali.
Da sottolineare la diffusione elevata in Giappone di
particolari codici a barre bidimensionali chiamati QR Code. Le
tecnologie contactless presentano diversi standard ISO e
vengono utilizzate in molteplici contesti: dal ticketing legato
ai trasporti di massa, come il treno, all’accesso a
metropolitane e all’acquisto di prodotti presso le
vending machine. La più diffusa smartcard contactless è la
Mifare, prodotta dall’omonima azienda tedesca, con oltre
500 milioni di smart card e 5 milioni di reader venduti.

Un caso di successo del Far East è rappresentato dalla
smartcard FeliCa che in Giappone si è affermata grazie alla
carta prepagata Edy fornita da bitWallet. In questo contesto
tecnologico frammentato, Juniper sottolinea come il mercato del
Mobile Ticketing stia crescendo fortemente in particolare nei
settori del trasporto e dei grandi eventi sportivi. Il mercato
mondiale passerà da un numero di 1,2 milioni di transazioni di
mobile ticketing nel 2007, concentrate nel Far East, a 2,6
miliardi di transazioni nel 2011. L’uso dei codici a
barre mobile sarà gradualmente affiancato dall’utilizzo
della tecnologia NFC in particolare nel settore dei trasporti.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>