Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

Volvo, un’App per ricevere gli ordini eCommerce nella propria automobile

Il costruttore svedese ha lanciato il servizio Roam Delivery, che attraverso la sua tecnologia di “chiavi digitali” permette di indicare l’auto come luogo di consegna per gli acquisti online

Tra i moltissimi annunci del Mobile World Congress 2014 a Barcellona è da segnalare anche quello di Volvo Cars, che  ha presentato in prima mondiale il suo servizio “Roam Delivery”, cioè la consegna in auto degli acquisti di eCommerce.

Si tratta di una nuova forma di servizio di “consegna itinerante” (roam delivery), che consentirà agli utenti di auto Volvo di ricevere i loro acquisti online direttamente in auto, indipendentemente da dove si trovino, indicando al corriere appunto l’auto come luogo di consegna della merce, grazie alla tecnologia delle nuove chiavi digitali di Volvo.

Attraverso un’App scaricata su uno smartphone o un tablet, il proprietario sarà informato quando una ditta deve consegnare o ritirare qualche bene direttamente in auto. Avendo accettato la consegna, il cliente può utilizzare una chiave digitale per verificare quando la vettura viene aperta e quindi chiusa di nuovo. Una volta che la consegna o il ritiro sono completati, la chiave digitale cessa di esistere. Il sistema è basato sulla funzionalità del Volvo On Call, che tra le altre cose rende possibile riscaldare o climatizzare l’auto da posizione remota o controllare il livello del carburante sempre attraverso il telefonino.

La tecnologia è stata testata in un programma sperimentale che ha coinvolto 100 persone, l’86% delle quali si è trovata d’accordo sul fatto che la ‘consegna itinerante’ ha consentito loro di risparmiare tempo. Il programma pilota ha inoltre rivelato che il 92% delle persone trova più conveniente ricevere consegne in auto piuttosto che a casa.

L’utilizzo innovativo delle ‘chiavi digitali’ renderà ora possibile risparmiare tempo e denaro, riducendo contestualmente l’impatto ambientale, dopo che sarà stata completata la prima fase di prova del progetto. L’obiettivo di Volvo è ampliare l’utilizzo dell’auto e delle sue crescenti capacità di connessione a internet ben al di là del semplice trasporto, offrendo servizi che semplifichino la vita quotidiana delle persone.

Lo scorso anno, spiega Volvo citando un’indagine di eConsultancy, il 60% delle persone che hanno acquistato online hanno avuto problemi con la consegna dei beni. La ricerca ha anche rivelato che oltre metà delle persone non sono a casa quando arrivano le consegne dei beni acquistati via internet, situazione che comporta perdite di tempo e nervosismo.

«Trasformando l’auto in una zona di ritiro o di consegna grazie alle chiavi digitali risolviamo un problema: oggi diventa possibile consegnare alle persone e non in luoghi. I clienti presi in esame nel test hanno chiaramente indicato che grazie a questo servizio hanno risparmiato tempo. E lo stesso vale per le ditte specializzate che fanno le consegne, che devono consegnare in media 2,8 volte prima di trovare effettivamente il destinatario del pacco. Ora stiamo investigando ulteriori sviluppi della tecnologia delle chiavi digitali e nuovi benefici per i clienti legati ad essa», afferma in un comunicato Klas Bendrik, Group CIO di Volvo Car Group.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo