Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

Azure IoT starter kit accelera lo sviluppo nell'Internet of things

Il ruolo degli sviluppatori sarà sempre più strategico nell'ambito delle soluzioni per Internet of Things e dalla cloud di Microsoft arrivano soluzioni che permettono di velocizzare e semplificare la ideazione e la implementazione di progetti
IoT shutterstock_253792933

Immagine fornita da Shutterstock

Lo sviluppo dell’Internet of Things passa dalla capacità di innovazione degli sviluppatori e dalla capacità di posizionare l’IoT sulla Cloud. La strategia Microsoft è in questo senso è sempre più chiara e incisiva con Azure IoT Starter Kit pensato per rendere lo sviluppo sempre più semplice e veloce grazie all’utilizzo di soluzioni preconfigurate e predefinite. Azure IoT Starter Kit permette agli sviluppatori di progettare, sviluppare prototipi e testare nuovi progetti in tempi velocissimi e di focalizzare l’attenzione su attività di personalizzazione.

Azure IoT Starter Kit apre le porte non solo a nuovi sviluppatori ma anche a inventori e produttori di device, a creatori di nuove soluzioni, a imprenditori ma la soluzione è orientata anche alla realizzazione di programmi di formazione scolastica e a tutti coloro che guardano alle opportunità dell’Internet delle cose.

L’Azure IoT Starter Kit

L’Azure IoT Starter Kit include una development board che si presenta nella forma di Azure Certified for IoT con attuatori, sensori e tutorial. Il kit permette di partire con una soluzione “get started” che consente di avere accesso a soluzioni predefinite con Azure IoT Hub su piattaforme Windows, Linux or RTOS per dare vita a prototipi pronti per full-scale deployment e per sfruttare tutta la potenza e tutti i servizi di Azure IoT Suite.

Con questo starter kit Microsoft concretizza un invito per un atteggiamento che sia orientato a “Think Outside the Box” per interpretare lo sviluppo nell’ambito IoT senza porre limiti all’immaginazione e nel rispetto degli standard. Gli studenti possono imparare a sviluppare soluzioni per la Smart Home con sistemi che controllano la temperatura, l’umidità e la sicurezza. Le aziende possono creare device per migliorare l’efficienza grazie a un controllo di dati critici in tempo reale. Gli operatori nel fleet management possono gestire le vetture in modo più efficiente anche con soluzioni di telemetria. Per i manager del mondo Lob (Line of business) cresce la possibilità di avviare nuovi progetti e portare in sviluppo gruppi che connettono e integrano nuovi prototipi nelle soluzioni IoT.

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016