Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

Tutto su RFiD (Radio Frequency Identification) e IoT

La tecnologia Rfid (identificazione con radio frequenze) è un sistema di etichettatura (ad esempio delle merci di un magazzino) che permette attraverso radio frequenze di gestire e controllare spostamenti e altri dati dell'oggetto (ma anche persona o animale) al quale il tag Rfid viene applicato.

Nelle imprese, oggi, si parla di utilizzo delle etichette Rfid che rappresentano una risorsa fondamentale per fare in modo che, la gestione del magazzino e altri aspetti, possano essere attentamente tenuti sotto controllo e privi di ogni tipologia di errore.

Le etichette e altri strumenti con Rfid consentono infatti di tenere sotto controllo le risorse materiali presenti all'interno della propria impresa, visto che ogni strumento viene identificato con un codice che permette al lettore di aggiornare il magazzino con le entrate e le uscite di quelle unità.

Le etichette Rfid sono caratterizzate da un chip che viene stimolato nel momento in cui questo viene passato sul lettore: un impulso elettromagnetico permette all'etichetta di inviare i dati di riconoscimento al lettore che, di conseguenza, permette al programma di gestione del magazzino di procedere con l'aggiornamento dei dati che vengono inseriti al suo interno.

Pertanto le etichette Rfid, che sono in grado di comunicare anche a una certa distanza a seconda della loro frequenza, rappresentano quello strumento aggiuntivo fondamentale per fare in modo che un'impresa possa essere in grado di offrire un servizio continuativo e privo di ogni genere di difetto.

Ovviamente la protezione delle etichette deve essere presente in modo tale che eventuali campi elettromagnetici non creino interferenze e quindi possano essere sinonimo di dati che vengono in qualche modo alterati, rendendo la situazione meno semplice da gestire e quindi ricca di imperfezioni che invece dovrebbero essere sempre evitate. Leggi in basso approfondimenti, casi studio e notizie aggiornate sull'Rfid e sul suo impatto per le aziende italiane e straniere, e sull'internet delle cose (IoT).


Mobile Wearable
Il Gruppo Finduck opera nei settori pelletteria e accessori con il proprio marchio Mandarina Duck, ed ha accordi per la licenza di produzione di...
1 Settembre 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
I ricercatori della Nasa stanno sperimentando una soluzione RFId per il controllo degli habitat gonfiabili destinati alle missioni spaziali dei...
1 Settembre 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
Nasce in Italia il primo progetto Visa in Europa diretto a consumatori ed esercenti del prodotto di debito Europeo V Pay unito alla tecnologia...
1 Settembre 2008
Vai all'articolo
Mobile App
Autostrade per l’Italia (formalmente Atlantia, stando alla nuova denominazione sociale del gruppo) ha recentemente perfezionato l’accordo ...
1 Marzo 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
GS1, ETSI e la Commissione Europea per la Standardizzazione (CEN) hanno deciso di avviare il Global RFId Interoperabilty Forum for Standards (GRIFS), ...
1 Marzo 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
L’Azienda Sanitaria Locale della provincia di L’Aquila ha recentemente concluso il primo anno di sperimentazione di una soluzione RFId...
1 Marzo 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
Lo sviluppo e la diffusione anche in Cina dello standard EPC (Electronic Product Code) e delle tecnologie RFId sono gli obiettivi di una recente...
1 Marzo 2008
Vai all'articolo
Mobile Wearable
L’unità di ricerca Produzioni legnose fuori foresta è stata istituita nell’agosto 2007 nell’ambito del piano di riorganizzazione...
1 Marzo 2008
Vai all'articolo