TotalErg: «L’obiettivo è integrare il Mobile Payment con l’App di loyalty» | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile App

TotalErg: «L’obiettivo è integrare il Mobile Payment con l’App di loyalty»

«Il nostro è un business molto tradizionale, quindi richiederà un pochino più tempo, ma ci aspettiamo una crescita vorticosa». Fabio Bonavita, Responsabile Marketing Strategico, ci spiega la strategia Mobile dell’azienda petrolifera, basata sul recentissimo progetto di pagamento via smartphone alle stazioni di servizio, e sulla App per accumulare sconti per il carburante, crediti telefonici e punti per i premi fedeltà

Fabio Bonavita, Responsabile Marketing Strategico di TotalErgPochi giorni fa TotalErg ha inaugurato nella sua stazione di servizio di Viale Marche a Milano un nuovo servizio di Mobile Payment, realizzato insieme a Satispay, startup italiana che ha ideato un innovativo “wallet prepagato” digitale basato su un’App gratuita e sul codice IBAN del proprio conto bancario. L’accordo coinvolge le 25 stazioni di servizio TotalErg a Milano, più altre 4 a Como e 2 a Roma. L’obiettivo è permettere all’utente di completare tutte le fasi del processo di rifornimento, dalla scelta della pompa di benzina fino alla transazione vera e propria. A tutti i clienti che proveranno il servizio sarà offerto uno sconto iniziale di 10 euro per l’acquisto di carburante valido fino a fine agosto.

«Si tratta di un progetto – spiega in un comunicato Maurizio Libutti, Direttore Rete di TotalErg – coerente con la nostra strategia di soddisfare i clienti che ci scelgono offrendo non solo carburanti e lubrificanti di alta qualità, ma anche servizi innovativi che facilitino la vita di tutti i giorni. Inoltre riteniamo importante, come avviene da tempo in Europa, contribuire a ridurre l’uso del contante sui nostri punti vendita per limitare il rischio di furti e rapine».

A Fabio Bonavita, Responsabile Marketing Strategico di TotalErg, abbiamo chiesto qualche dettaglio in più sulle motivazioni di questo progetto e sulla strategia Mobile dell’azienda. «Siamo i primi in Italia ad adottare una soluzione di ‘full mobile payment’ per il settore petrolifero e vogliamo implementare il servizio in nuove stazioni in tutta la penisola. Puntiamo ad aggiungere innovazione all’acquisto di carburante in modo semplice e sicuro, in uno scenario in cui nel 2014 nonostante la crisi dei consumi i pagamenti da mobile registreranno nel 2015 addirittura una crescita del 60%».

Un “wallet” che si basa solo su numero di telefono e IBAN

Fabio Bonavita (a sinistra) con Maurizio Libutti (Direttore Rete di TotalErg), e l'assessore del Comune di Milano Pierfrancesco MaranLa scelta di Satispay – ci spiega Bonavita – è emersa da un’analisi sulle opportunità innovative di pagamento fatta insieme alla società di consulenza Partners4Innovation. Satispay in effetti si propone come un vero e proprio sistema di pagamento alternativo, pensato per abbattere le commissioni d’incasso e rispondere sia alle esigenze di semplicità e sicurezza dei consumatori, sia alla ricerca di efficienza da parte degli esercenti. Da una parte il sistema è indipendente da carte di credito, banche e operatori telefonici. Dall’altra non utilizza dati sensibili perché si basa solo sul numero di telefono e sull’IBAN, e non sulla carta di credito.

«Tecnicamente basta scaricare la App di Satispay e poi iscriversi al loro servizio con nome, cognome, codice fiscale e IBAN: si fa tutto con lo smartphone. Dopodiché si definisce una cifra settimanale da tenere nel wallet digitale, che l’App prende dal conto corrispondente all’IBAN, e ripristina ogni settimana automaticamente: questa cifra si può utilizzare per pagare i rifornimenti presso le nostre stazioni di servizio, ma anche per gli altri servizi aderenti alla piattaforma Satispay».

Obiettivo: qualche migliaio di transazioni entro l’anno

Quanto agli obiettivi, continua Bonavita, «per un servizio così innovativo possiamo pensare a qualche migliaio di transazioni entro fine anno, mentre per quanto riguarda il costo dei contanti, che per noi è intorno allo 0,7% del fatturato, con Satispay come esercenti andremo a pagare un costo di commissione sensibilmente più basso rispetto ai circuiti tradizionali».

Al di là di questo progetto di Mobile Payment, conclude Bonavita, TotalErg considera il canale Mobile molto strategico. «Il nostro è un business molto tradizionale, quindi richiederà un pochino più tempo, ma questo è un fenomeno talmente pervasivo in tutto il mondo che ci aspettiamo una crescita vorticosa: ci crediamo molto, tanto che siamo stati i primi, nel mondo petrolifero italiano, ad avere un’App di loyalty evoluta».

Nel 2014 il 10% degli iscritti al programma fedeltà è venuto dall’App

Si tratta di un’App che permette di accumulare sconti per il carburante, crediti telefonici (TotalErg è anche un operatore telefonico virtuale MVNO), e punti per i premi del catalogo fedeltà. «Abbiamo già numeri importanti: nel 2014 il 10% dei nuovi iscritti al nostro programma fedeltà – che comprende circa 2 milioni di clienti – è arrivato dalla Mobile App, e abbiamo riscontrato un aumento del 74% delle carte fedeltà sottoscritte direttamente dall’App».

Rispetto ai clienti con carta fisica, quelli con carta fedeltà digitale sull’App, continua Bonavita, mediamente comprano di più, sono più fedeli, e assicurano migliori tassi di redemption sulle campagne di comunicazione, la cui digitalizzazione oltretutto ha permesso a TotalErg di risparmiare centinaia di migliaia di euro sulla stampa di volantini e cataloghi. «L’obiettivo finale, a tendere, è integrare l’App di loyalty con il Mobile Payment: è qui che i benefici potenziali si moltiplicheranno».

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo