Fabbrica connessa

Vodafone accelera la trasformazione digitale di Solvay con la rete privata 5G

La telco ha implementato un Mobile Private Network (MPN) nello stabilimento di Spinetta Marengo della nota multinazionale belga. In questo modo ha aperto le porte a nuove applicazioni nell’Industrial IoT e all’implementazione di tecnologie come la robotica automatizzata, l’AR, la VR e il digital twin

Pubblicato il 31 Ago 2023

Veduta dello stabilimento di Solvay a Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria

Vodafone Business ha recentemente collaborato con la nota multinazionale belga Solvay per implementare una rete privata mobile basata su tecnologia 5G nello stabilimento di Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria. La partnership ha permesso di realizzare un Mobile Private Network (MPN) con copertura 4G e 5G dedicata, che interconnette persone e macchinari all’interno dell’impianto, abilitando nuove applicazioni nell’ambito dell’Industrial IoT.

L’infrastruttura sviluppata da Vodafone si basa sulla piattaforma Nokia Digital Automation Cloud (NDAC), progettata per soddisfare le esigenze mission-critical della fabbrica con l’obiettivo di accelerare il percorso di trasformazione digitale del sito di Solvay, in linea con la strategia di digitalizzazione adottata dal Gruppo a livello globale.

I vantaggi del Private 5G per lo Smart Manufacturing

Il Private 5G, che è parte integrante della vision di Vodafone Business al servizio della modernizzazione delle imprese italiane, offre livelli superiori di copertura, velocità e sicurezza rispetto ad altre tecnologie di rete. Questo rende particolarmente vantaggiosa la sua adozione nello Smart Manufacturing, in quanto consente di superare i limiti della connettività cablata e del Wi-Fi tradizionale. La rete privata mobile introdotta nell’opificio di Spinetta Marengo, infatti, garantisce bassa latenza, sicurezza e prestazioni ottimizzate nella trasmissione dei dati, rispondendo ai fabbisogni specifici di una factory moderna e connessa. Caratteristiche che coincidono con vantaggi chiave per una fabbrica come quella di Solvay che ha 100 anni di storia ed è una delle principali del Gruppo che possiede in Italia altri 5 impianti produttivi e di ricerca.

La peculiarità di Spinetta Marengo è quella di essere l’unico sito nel nostro paese a occuparsi della produzione di polimeri speciali, utilizzati in settori tecnologicamente avanzati come la green mobility e altri comparti hi-tech. L’implementazione della rete privata 5G fornirà adesso una gestione e un trasferimento di dati su larga scala e su diverse applicazioni tramite una connettività sicura e costantemente protetta.

Dall’Industrial IoT verso robotica, AR, VR e digital twin

Uno degli utilizzi principali della rete 5G nell’impianto riguarda l’Industrial IoT, che permette di raccogliere una grande quantità di dati in tempo reale dai dispositivi connessi alle macchine di produzione. Questi dati vengono poi trasmessi alle piattaforme applicative interne e in cloud in chiave di Data Analytics e quindi di ottimizzazione dei processi produttivi e dei cicli manutentivi. Inoltre, la rete privata mobile si presta alla futura implementazione di applicazioni innovative come la robotica automatizzata, la realtà aumentata (AR), la realtà virtuale (VR) e il digital twin che stanno rivoluzionando i processi produttivi tradizionali in diversi settori industriali.

“Siamo soddisfatti di aver sviluppato con Vodafone Business questa importante rete privata industriale 5G” afferma Fabio Zattarin, Service Delivery Manager del Gruppo Solvay e Tech Lead del progetto di cui ha seguito l’evoluzione con il suo team di specialisti in collaborazione con gli esperti del sito piemontese. “Gli impianti di Spinetta Marengo – aggiunge – si caratterizzano per un elevato livello di innovazione, poiché questo è uno dei siti dove il Gruppo Solvay sperimenta e attua progetti avanzati e di digitalizzazione su scala internazionale. Oggi installare la nuova rete privata 5G ci fa entrare nel futuro, visto che lo stabilimento potrà avere accesso a nuove tecnologie e use case che permetteranno di ottimizzare ulteriormente le funzionalità dei processi produttivi e dei servizi ai clienti”.

Le reti private per la prossima generazione di applicazioni

Soddisfazione anche da parte della telco che, per bocca di Lorenzo Forina, Chief Commercial Officer di Vodafone Italia, afferma: “Siamo entusiasti di questo progetto sviluppato insieme a Solvay e di essere al loro fianco in questo percorso verso l’innovazione. Nel prossimo futuro le reti private saranno una modalità sempre più rilevante di portare la connettività 5G e abilitare quindi soluzioni e servizi all’avanguardia in diversi settori produttivi e industriali, accelerando l’adozione della prossima generazione di applicazioni in azienda, come robotica automatizzata, IoT, manutenzione da remoto e così via”. Come dimostra il caso della fabbrica Solvay di Spinetta Marengo si tratta di un futuro più vicino di quanto si creda.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2