Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Smart Manufacturing

Novastilmec: la ricerca dell’efficienza passa dalla condivisione dei dati

Importante realtà nel settore della lavorazione dell’acciaio, Novastilmec produce macchine e impianti per aziende italiane e internazionali. Per supportare la complessità dei suoi progetti e migliorare la relazione con i propri clienti, punta molto sulla digitalizzazione. Affidandosi, ad esempio, a Softeam

Con sede a Garbagnate Monastero, in provincia di Lecco, Novastilmec può essere annoverata tra le “multinazionali tascabili” che rappresentano il cuore del tessuto industriale italiano.

44 anni di storia alle spalle, una forte specializzazione nella produzione di impianti per la lavorazione e il trattamento di nastri coil di acciaio, alluminio, ottone, rame e titanio, vale a dire linee di taglio coil, impianti di trattamento, trasformazione ed imballaggio dei nastri in acciaio.

“Con una struttura di cica 60 persone, il nostro mercato di riferimento è rappresentato dai grandi player della siderurgia, i grandi gruppi dell’acciaio italiani, europei e mondiali”, spiega Massimiliano Stolco, Chief Operation Manager della società, sottolineando come, proprio in ragione della peculiarità del mercato indirizzato, Novastilmec ha un dipartimento di sviluppo in house, che le consente di progettare e realizzare macchine e impianti su misura per ciascun cliente, in base alle sue specifiche esigenze.

Novastilmec: la digitalizzazione a supporto della complessità

“Parliamo dunque di commesse estremamente complesse, ciascuna delle quali può essere composta anche da più di 40.000 codici”, spiega.

In ragione di questa complessità, la società da tempo ha abbracciato un importante percorso di digitalizzazione.

“È stata una scelta quasi naturale, che affonda le radici fin dagli Anni Novanta. Per supportare la complessità dei suoi progetti, Novastilmec aveva bisogno di strumenti adeguati. Così siamo partiti con un gestionale, per poi evolvere verso il PDM”.

Una evoluzione costante in questi anni, accompagnata da un altrettanto importante percorso di strutturazione organizzativa, che ha portato Novastilmec a una ulteriore evoluzione che la ha portata a rivolgersi a Softeam.

Obiettivo: migliorare i flussi di informazioni nell’assistenza tecnica

“Avevamo bisogno di arrivare a un approccio più strutturato per tutte le attività di assistenza tecnica”, spiega a sua volta Daria Borgonovo, CFO della società.

“Per Novastilmec era fondamentale riuscire a superare la dispersione delle informazioni e avere tutto ciò che serve in un unico punto. Perché anche se è vero che nel service molto ancora si gioca sul rapporto umano e diretto, ci siamo resi conto che serviva un approccio più strutturato alle informazioni”.

Una consapevolezza che porta Novastilmec nel 2019 a dare il via a una fase di software selection e di supplier selection, conclusa con la scelta di Softeam e Lyra, convinta, come spiega ancora Daria Borgonovo, dalle caratteristiche di “flessibilità e agilità della soluzione”.

Proprio sulla parte service era necessario prestare una attenzione particolare al flusso dei dati, che richiedeva un importante intervento di razionalizzazione al fine di rendere più efficace e più veloce l’operato del service.

La relazione con Softeam

“I risultati ottenuti ci hanno convinti ad estendere Lyra anche al CRM”, spiega Borgonovo, sottolineando come in questo modo Novastilmec sia riuscita a realizzare una piattaforma comune di lavoro accessibile sia alle figure che in azienda si occupano di servizi, sia alle figure dell’ufficio commerciale, abilitando di fatto uno scambio più efficace di informazioni.

“Una opportunità che si è rivelata quantomai preziosa nel corso della crisi pandemica e che ora, con le nuove implementazioni, apre ulteriori nuove opportunità”.

Il “next step” nella relazione tra Novastilmec e Softeam passa infatti dall’implementazione del customer portal, uno strumento che non solo aiuta ad ottimizzare le richieste di intervento tecnico, ma che di fatto “accorcia le distanze tra noi e i nostri clienti”.

Quello con Novastilmec, sottolinea a sua volta Andrea Magnani, Sales Account – Software Products, “è un progetto particolarmente importante, perché dimostra la nostra capacità di proporre soluzioni molto verticalizzate. Abbiamo accompagnato l’azienda in tutta la fase progettuale, aiutandola nella configurazione della soluzione e negli interventi di personalizzazione. Siamo convinti che il bello del progetto non si sia ancora visto: il prossimo sviluppo riguarda infatti l’implementazione del configuratore commerciale e se per una commessa si parla di 40.000 codici, il livello di efficienza che possiamo introdurre con la nostra soluzione sarà davvero molto alto”.

Novastilmec: la ricerca dell’efficienza passa dalla condivisione dei dati

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo