Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Smart Citizen

5G, aziende divise tra grandi aspettative e timori per la sicurezza

Secondo un recente studio realizzato da Accenture la nuova generazione di reti mobili avrà una portata “rivoluzionaria”. Anche se molti manager rimangono preoccupati dai rischi di attacchi informatici

Il 5G avrà un portata rivoluzionaria sulla società e sul mondo del business dei prossimi anni, anche se al momento rimane ben presente un elemento di rischio che preoccupa i manager:  la sicurezza delle nuove reti. E’ quanto emerge da un recente studio globale di Accenture, condotto su un campione di oltre 2.600 dirigenti d’azienda, in 12 diversi settori di attività, in Europa, Nord America e Asia-Pacifico. Secondo il 79% degli intervistati il 5G avrà un notevole impatto sulla propria azienda, cheper il 57% arriverà a essere “rivoluzionario”.

L’altra faccia della medaglia, dicevamo, è quella delle preoccupazioni crescenti sulla sicurezza delle reti di nuovo generazione: il 35% del campione, contro il 32% che si era registrato nel 2019, nutre questo timore, e più di sei intervistati su 10 hanno paura che il 5G li renderà più vulnerabili agli attacchi informatici. I rischi, secondo quanto emerso dalla ricerca, arriveranno soprattutto dagli utenti, che si tratti della sicurezza dei loro dispositivo o di comportamenti incauti.

Da un lato, infatti – si legge in un comunicato di Accenture – i manager pensano che il 5G possa aiutarli a migliorare il proprio business, ma, dall’altro, temono che la sua architettura di rete presenti intrinsecamente alcune sfide in termini di privacy degli utenti, numero di dispositivi e reti connessi, accesso ai servizi e sicurezza della supply chain: tutte problematiche che secondo il 74% del campione renderanno necessaria la ridefinizione delle politiche e delle procedure di sicurezza aziendali.

Infine il capitolo dei costi di gestione dell’infrastruttura e delle applicazioni IT aziendali: per l’80% degli intervistati saranno destinati ad aumentare, mentre il 31% del campione ritiene il costo iniziale da sostenere per l’implementazione del 5G troppo alto già oggi.

Quanto all’ottenere dalle reti di nuova generazione il massimo dei vantaggi, secondo il 72% degli intervistati le aziende avranno bisogno di un supporto esterno: di pari passo diminuisce, dal 23% al 14% in un anno, la percentuale delle società che prevedono di sviluppare in house le applicazioni 5G per il proprio business.

A sottolineare l’attesa verso il 5G c’è infine il fatto che l’85% delle aziende (contro il 68% che si era registrato nel 2019) prevede di utilizzare le possibilità offerte dalle reti di nuova generazione per supportare sul campo i propri dipendenti.

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo