Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart City

Passa dal contactless ticketing payment di ATM la Smart City roadmap di Milano

Con un ecosistema di partner costituito da Microsoft, SIA, Aitek e Intesa Sanpaolo i pagamenti digitali contactless con questo progetto confermano di essere un grande abilitatore di innovazione facilitando la gestione dei flussi e mettendo a disposizione dei gestori dati precisi che aumentano efficienza, sicurezza e qualità dei servizi di mobilità

Da Milano Capitale morale a Milano capitale digitale, o, almeno, città intelligente capace di sfruttare al meglio le opportunità che l’innovazione del digitale sta mettendo a disposizione dei cittadini. Ed è una Milano ben allenata all’innovazione quella che raccoglie la palma di città tra le più visitate in Europa dai turisti di tutto il mondo. Se guardiamo infatti al Global Destination Cities Index: Play di Mastercard vediamo che l’Italia è l’unico paese in Europa con ben tre città nella top 10. E se guardiamo a quali sono queste tre città vediamo nell’ordine Milano, Roma e Venezia. Tra l’altro l’indice di Mastercard, mette in evidenza che le tre città italiane registrano una crescita costante nell’arrivo di turisti sin dal 2008 mentre nel 2017 hanno registrato un tasso di crescita globale nel numero dei visitatori pari al 4,36%, superando città come New York, Parigi, Singapore e Londra. Il dato relativo alla crescita nell’affluenza dei turisti non trova impreparato il capoluogo lombardo che sta da tempo lavorando nella direzione di portare innovazione e intelligenza nei servizi ai cittadini e a tutti coloro che si trovano a vivere i servizi della città seguendo l’esempio di grandi metropoli in parti diverse del mondo accomunate dallo sviluppo di progetti di Smart City.

ATM Milano per un ticketing contactless nella metropolitana

E quella della mobilità cittadina è una delle sfide più importanti e vede le aspettative dei cittadini e dei turisti unirsi nella richiesta di facilità d’uso, accessibilità, sicurezza e possibilità di muoversi senza ostacoli e senza perdite di tempo. Ed è proprio su questo soggetto che si è concentrata l’attenzione di ATM Milano con un progetto che e una soluzione innovativa per pagare il titolo di viaggio direttamente al tornello di accesso che viene dotato di un apposito POS per la lettura di carte contactless Smart City internazionale.

Ma non è solo una questione di facilità di pagamento del ticket o di velocità negli accessi e nei flussi dei viaggiatori, le città intelligenti utilizzano i pagamenti digitali come veicolo per raccogliere dati sempre più precisi sulle esigenze e sulle criticità di coloro che utilizzano i servizi pubblici per conoscere il comportamento e le difficoltà dei viaggiatori. La Smart City grazie ai pagamenti digitali può abbattere le barriere, anche tecnologiche, che rendono ancora complesso l’accesso ai servizi, e può nello stesso tempo aumentare i controlli e la sicurezza.

I numeri del servizio: più efficienza e meno errori

ATM Milano ha scelto di procedere in questa direzione attivando un servizio di pagamento per carte contactless su 4 linee della metropolitana con una copertura su 100 kilometri per oltre 2.000 corse giornaliere e grazie a questa operazione ha voluto semplificare l’accesso per l’utilizzo dei servizi, ridurre  l’uso di titoli di viaggio cartacei e abbassare il rischio di errore nelle tariffazioni. Non ultimo con questo progetto ATM Milano muove importanti passi in avanti nel processo di digitalizzazione dei dati sui servizi.

Il progetto prevede il coinvolgimento di tutte le fermate della metropolitana ovviamente in entrata e in uscita per un totale di 113 stazioni servite. Il numero di tornelli abilitati arriva a 250 attuali e diventeranno 500 entro la fine dell’anno. Solo nelle prime due settimane di attivazione del servizio qualcosa come 100 mila persone hanno pagato in contactless.

«Milano ha scelto di essere sempre più una smart city sfruttando i digital payment». Ha spiegato Marco Granelli, assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano. «Questo vuol dire avere più sicurezza, ma soprattutto essere più moderni e consentire a tutti di utilizzare con semplicità il trasporto pubblico con una soluzione per viaggiare in modo sempre più semplice, veloce e sicuro».

Il ruolo di SIA: competenze e infrastrutture

Ma il progetto è anche una grande sfida a livello tecnologico, di infrastrutture e di processi, con un ruolo fondamentale che arriva dalla capacità di innovazione del nostro paese. «Con il lancio del nuovo servizio di pagamento con carte contactless, SIA prosegue nel percorso di innovazione anche nel settore della mobilità e del trasporto pubblico – ha precisato Nicola Cordone, Deputy Ceo di SIA -. Il nostro obiettivo è il miglioramento dell’esperienza di viaggio dei passeggeri grazie a servizi di pagamento digitali, semplici, affidabili e sicuri. Ma va osservato che questa iniziativa si colloca nell’ambito di un più ampio programma di digitalizzazione del Paese a cui SIA partecipa portando soluzioni tecnologiche che puntano a rendere più efficienti i processi della PA e migliorare i servizi utilizzati dai cittadini»

ATM Milano al centro di un sistema di partner

Roberto Andreolli direttore sistemi informatici e tecnologici ATM ha portato l’attenzione sul percorso seguito per la realizzazione di questo sistema di pagamento «frutto di un progetto interno di ATM, sviluppato insieme a diversi partner tecnologici, con un impegno di sette mesi per un team di 60 persone».

I pagamenti digitali sono un abilitatore di innovazione «non solo per l’acquisto dei titoli di viaggio– ha continuato Luca Bianchi, presidente di ATM – ma anche per le applicazioni e i sistemi integrati, che consentono al viaggiatore di prenotare un viaggio multimodale, utilizzando la stessa piattaforma, sia da un punto di vista tecnologico, sia da un punto di vista evolutivo, ovvero come un sistema integrato di dati e di analisi sui flussi e sui comportamenti. Il lancio della soluzione contatless per i viaggi in metro, va in questa direzione, ovvero verso la realizzazione di un servizio di mobilità “as a service”. E quindi di digitalizzazione applicata ai servizi di mobilità».

Smart City: cambiano i paradigmi del ticketing

Ed è sullo specifico modello di questo servizio che si focalizza l’attenzione di Maurizio Manzotti, Amministratore Delegato di SIApay (Gruppo SIA) che ha spiegato come questo servizio cambi completamente il paradigma del ticketing. «Non mettiamo in tasca al cliente una carta in più, come si tende a fare normalmente, ma abilitiamo le carte che il cliente già usa all’acquisto dei titoli di viaggio». La piattaforma realizzata da SIA rende trasparente il collegamento tra l’azienda dei trasporti, i sistemi di acquiring e i lettori attraverso cui viene eseguito il pagamento, aggiungendo che «Si tratta di una tecnologia basata su standard internazionali e che in futuro potrà essere applicata anche alla gestione contactless di altre tipologie di biglietti, come quelli per concerti o altri eventi, mostre e musei».

Ma questo progetto coinvolge naturalemnte anche il “mondo delle carte” e del contactless: Davide Steffanini, General Manager di Visa, ha puntato l’attenzione al servizio: «Niente più code alle macchinette per l’acquisto di biglietti ai tornelli: le stazioni diventano più efficienti e sicure e l’esperienza di viaggio più fluida e semplice».

D’altra parte, un’altra ricerca di Mastercard in collaborazione GFK Eurisko, ha evidenziato che i consumatori milanesi sono, in Italia, quelli che viaggiano di più e che trascorrono più tempo fuori casa. Il 93% dei milanesi effettua almeno un viaggio al giorno, mentre l’88% arriva a superare i due spostamenti quotidiani. «In un momento storico sempre più digitale, Mastercard lavora insieme ai propri partner per creare tecnologie in grado di semplificare la vita quotidiana dei cittadini». Ha commentato Michele Centemero, Country Manager Mastercard Italia.

E, tornando alla ricerca internazionale, Milano, è preferita in quanto città della moda e dello shopping, ed è la meta privilegiata di turisti tedeschi (18,4%), francesi (7,5%) e del Regno Unito (7,2%). Le ragioni della scelta della città lombarda sono prevalentemente di piacere. Circa il 70% dei turisti internazionali scelgono Milano per un viaggio di piacere, il 30% per un viaggio di lavoro.

I pagamenti digitali al servizio della Smart Mobility

Il progetto contactless è stato realizzato con un complesso gioco di squadra con ATM,  SIA, AitekIntesa Sanpaolo e Microsoft In particolare l’intelligenza necessaria per aiutare la mobility a diventare Smart è una intelligenza anche “artificiale” e arriva, grazie alla diffusione di apparati Internet of Things e dall’Artificial Intelligence e dal Machine Learning di Microsoft attivati grazie al Cloud Computing.

L’infrastruttura tecnologica SIA ha permesso il collegamento dei terminali POS presenti nelle 113 stazioni della metropolitana milanese creando i servizi di pagamento contactless. Questa infrastruttura consente la attivazione dei circuiti di pagamento con Mastecard e Visa e l’integrazione con i sistemi ATM Milano finalizzati al calcolo delle tariffe. A SIA dunque il compito di garantire la gestione, l’autorizzazione, la contabilizzazione, la rendicontazione delle transazioni di pagamento per mettere a disposizione del viaggiatore la proposta con la miglior tariffa applicabile al percorso di viaggio effettuato.

Microsoft focalizzata su Big Data e Machine Learning

I pagamenti digitali rappresentano un abilitatore di innovazione per semplificare l’accesso controllato ai servizi, ma anche per produrre dati e Big Data da elaborare e analizzare pensando al miglioramento dei flussi, alla gestione dei carichi in real time, alla prevenzione di problemi o alla soluzione di disservizi. Rientrano in questo scenario anche il calcolo in real time delle tariffe più precise ed economiche in funzione del viaggio effettuato sollevando il viaggiatore da qualsiasi preoccupazione.

Questo progetto ha visto l’utilizzo di strumenti di analisi Microsoft con Machine Learning, come SQL Server, Azure Analysis Services, Azure SQL Data Warehouse, Power BI e Azure Machine Learning. Con queste soluzioni ATM Milano dispone dei dati in tempo reale sui servizi erogati ai cittadini che possono essere visualizzati dinamicamente, sia per analizzare le performance di business, sia per creare modelli di analisi avanzate e infine per sviluppare soluzioni di tipo predittivo basate su intelligenza artificiale per poter individuare e intervenire in modo preciso su eventuali criticità e su possibili aree di miglioramento.

 

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 giugno 2017