Nasce SECO Mind e si focalizza su IoT, AI e Data Orchestration | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Open Innovation

Nasce SECO Mind e si focalizza su IoT, AI e Data Orchestration

Dalla fusione di tre realtà già incorporate nel Gruppo nasce SECO Mind, realtà che integra le competenze acquisite nei campi dell’Internet of Things, dell'Intelligenza Artificiale e della Data orchestration e che oggi offre una suite as-a-service che ottimizza efficienza e produttività, riducendo tempi e costi di manutenzione

Con la creazione di SECO Mind, SECO SPA riorganizza il gruppo in vista della quotazione in borsa, completando l’integrazione delle acquisizioni messe a segno in ambito Artificial intelligence e Data orchestration negli ultimi due anni, il che permette di installare solide e strutturate basi per lo sviluppo futuro e di porsi come partner strategico delle aziende verso la trasformazione digitale. La nuova realtà è infatti la risultante della fusione di Aidilab, laboratorio creativo di Interaction Design acquisito nel 2018, Ispirata (2020) start up specializzata in soluzioni middleware e software Open Source per applicazioni di data orchestration nel campo Embedded, IoT ed Industry 4.0, e Hopenly (2020) specializzata in progetti di Machine learning e AI.

SECO Mind aggrega tutte le competenze e le tecnologie necessarie ad offrire un servizio integrato accessibile anche a quelle imprese che non hanno la possibilità sviluppare internamente soluzioni basate su AI e Data analysis. Il lancio di Clea, una suite as-a-service che integra servizi di AI, IoT, Edge e Cloud computing, alla portata di tutte le aziende e su un unico dispositivo, rappresenta un’opportunità unica per la crescita del business, grazie all’ottimizzazione dell’efficienza, al potenziamento della produttività e alla riduzione di tempi e costi di manutenzione.

WHITEPAPER
Data Strategy: quali sono le 3 fasi principali del processo di relazione con il cliente?
Business Analytics
Business Intelligence

Infatti, Clea non fa altro che raccogliere i dati sul campo, trasferirli sul cloud, e renderli fruibili analizzandoli in real time per restituire informazioni utili ai processi di business. Con Clea è possibile effettuare, la manutenzione predittiva dei macchinari, ovvero prevedere in anticipo quando necessiteranno di riparazione, oppure rendere le decisioni di business sempre più “data driven”. Adottabile in tutti quei settori dove è previsto l’uso di prodotti digitali, Clea è già in fase di applicazione nel settore delle vending machines, delle macchine del caffè, e del trasporto refrigerato. E’ attivabile attraverso l’installazione di Easy Edge, un microcontrollore con connettività mobile (LTE-M/NB-IoT/2G + Wi-Fi, BT), basso consumo e geolocalizzazione che, una volta installato all’interno del macchinario industriale o commerciale, è in grado di eseguire algoritmi di AI, trasformando qualsiasi dispositivo, ad esempio una macchina del caffè, in un macchinario smart.

 

Immagine fornita da Shutterstock.

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo