Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile Wearable

In Veneto si sperimentano i servizi Near Field per i turisti dello sci

I turisti che visiteranno nei prossimi mesi le aree sciistiche delle Dolomiti, in Veneto, avranno l’opportunità di sperimentare la nuova tecnologia NFC...

I turisti che visiteranno nei prossimi mesi le aree
sciistiche delle Dolomiti, in Veneto, avranno
l’opportunità di sperimentare la nuova tecnologia NFC
(Near Fiel Communication). StoLPaN, il consorzio paneuropeo che
promuove l’adozione della nuova tecnologia contactless
NFC, ha avviato la prima sperimentazione pubblica in
Italia.

I turisti, che saranno ospitati in una serie di hotel che
partecipano alla sperimentazione, riceveranno delle
smart
card e dei telefoni cellulari abilitati alle
funzioni NFC. I turisti potranno, con i nuovi strumenti,
accedere alle informazioni riguardo alla situazione
meteorologica o ai bollettini della neve semplicemente
accostando il telefonino in dotazione ai pannelli informativi
"smart poster", oppure potranno, accostando il
telefono ad appositi lettori in dotazione ai bar, ai ristoranti
o nei negozi, usufruire di speciali condizioni e di programmi
di loyalty.

La tecnologia integra il contactless anche con i
bar-code: infatti, accostando il telefonino ad uno "smart
poster" promozionale è possibile "caricare" sul
telefonino stesso un buono sconto sotto forma di codice a
barre, che poi viene riconosciuto nell’esercizio
interessato e cancellato dal telefonino al momento in cui si
usufruisce della prestazione. «L’adozione diffusa
della tecnologia NFC consente di portare notevoli benefici agli
utenti, sia in termini di nuovi servizi che di semplicità
d’uso», commenta Florent Frederix, Responsabile del
Settore RFId, Information Society and Media Directorate
General, della Commissione
Europea.

«La sperimentazione ha richiesto la collaborazione
di differenti operatori specializzati, tutti focalizzati verso
un obiettivo comune – aggiunge Francesco Prato, Vice Presidente
Esecutivo di Ennova Research, la Società capo-progetto -. Ci
auguriamo che la piattaforma realizzata in via sperimentale in
Veneto possa essere resa disponibile alla distribuzione di
massa entro il 2010, data in cui anche il numero di telefoni
cellulari con funzioni NFC integrate distribuito potrà essere
più significativo ».

Luciano Cavazzana, Country Manager di Ingenico produttore
di terminali EFT-POS con la funzione di lettura dei telefoni
NFC per il pagamento elettronico, ha così commentato
l’iniziativa: «Siamo entusiasti di contribuire con
le nostre tecnologie ed i nostri prodotti a questa
sperimentazione su NFC, che siamo sicuri aprirà la strada allo
sviluppo di servizi innovativi presso i punti
vendita».

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo