Settore tessile, come sta adottando l’RFID? | Internet 4 Things

Il settore tessile-moda si conferma ancora una volta come uno dei più promettenti ambiti di applicazione per le tecnologie RFId, come dimostrano i numerosi…

Pubblicato il 18 Apr 2011

Il settore tessile-moda si conferma ancora una volta come uno dei
più promettenti ambiti di applicazione per le tecnologie RFId,
come dimostrano i numerosi progetti più volte presentati in
questa rubrica e l’interesse mostrato da diversi attori
quali fornitori di tecnologia, enti e associazioni di categoria,
Università e laboratori di ricerca. Un’ulteriore conferma
viene dalla seconda edizione dell’Insider Report su
“La Diffusione delle Tecnologie a Radiofrequenza nella
Filiera Italiana del Fashion” che presenta un’analisi
dello stato di diffusione delle tecnologie RFId nel Fashion. Il
rapporto presenta i risultati di un’indagine qualitativa
svolta da Cedites, Centro Studi per la Divulgazione della
Tecnologia e della Scienza, in collaborazione con Aton, tra
agosto e ottobre 2010 raccogliendo opinioni, giudizi e criticità
dei principali soggetti coinvolti nel settore.
Dall’indagine emerge come i primi anelli della
filiera interessati da un consolidamento della tecnologia siano
la distribuzione e il retail
mentre, pur essendo ancora
lontano da uno sviluppo di massa, lo stato di adozione e
l’interesse generale verso l’RFId sia in crescita
anche fra le aziende che si occupano di confezionamento e
trasformazione. In generale inoltre si assiste ad un
ridimensionamento delle preoccupazioni legate al tema della
privacy, fenomeno derivante in gran parte dall’aumento
della consapevolezza sulle reali implicazioni di tale tecnologia.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3