Rubriche - Mobile Force & Mobile Workspace

Come la telemedicina fa risparmiare visite in ospedale | Internet 4 Things

La residenza sanitaria (RSD) e centro diurno (CDD) per persone disabili Sim-patia ha adottato una soluzione di telemedicina, che rientra in un più ampio…

Pubblicato il 01 Giu 2011

istock-000008113137medium-184058-130318173809

La residenza sanitaria (RSD) e centro diurno (CDD) per persone
disabili Sim-patia ha adottato una soluzione di telemedicina, che
rientra in un più ampio progetto di appartamenti domotici che
consentono a soggetti diversamente abili di compiere
nuovamente azioni quotidiane
, rese impossibili a causa
delle limitazioni imposte dalla loro condizione fisica. La
soluzione adottata – Easylife di Cap – consente il
monitoraggio da remoto delle condizioni cliniche della
persona
e permette di ridurre il numero delle visite da
effettuare in ospedale o in ambulatorio.

Il funzionamento è semplice e si basa sull’utilizzo di una
fascia toracica Bluetooth – che permette
la rilevazione e la trasmissione dei dati preventivamente
registrati
(temperatura corporea, elettrocardiogramma,
frequenza cardiaca e frequenza respiratoria) al cellulare -, un
software installabile sui principali cellulari e
un’applicazione Web fruibile da PC o smartphone.

Per utilizzare il servizio è sufficiente indossare la fascia ed
il medico da remoto può visualizzare tramite PC o
smartphone i dati trasmessi
. In questo modo la persona
monitorata può essere “visitata” ovunque si trova,
senza doversi recare ogni volta dal medico.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2