Hello Tomorrow Challenge, da Parigi 190mila euro in palio per le startup tecnologiche | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile Wearable

Hello Tomorrow Challenge, da Parigi 190mila euro in palio per le startup tecnologiche

Una competizione indetta da un’associazione no-profit francese e sponsorizzata da colossi dell’economia francese come Orange, Michelin, Roche, Airbus e Total. Le aziende di tutto il mondo nate da meno di 2 anni che offrono soluzioni hi-tech ai settori Healthcare, ICT, Transportation & Mobility, Materials & Construction, Energy & Environment, e Food & Agricolture possono proporsi entro il 28 febbraio

I componenti di G-Therapeutics, vincitori dell'edizione 2014 di ''Hello Tomorrow Challenge''Le grandi multinazionali francesi chiamano a raccolta le startup di tutto il mondo, con una competizione che promette premi in denaro, programmi di “mentoring” e visibilità internazionale. La competizione si chiama “Hello Tomorrow Challenge”, ed è stata ideata dall’associazione no-profit parigina Hello Tomorrow, che l’ha presentata pochi giorni fa a Roma, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia, e a Padova.

Possono candidarsi società formate da un minimo di due fino a un massimo di 10 persone, costituite da meno di due anni (dopo il 28 febbraio 2013), e che finora hanno raccolto meno di 250mila euro di finanziamenti. «Stiamo cercando innovatori che utilizzano le tecnologie per mettere a punto soluzioni per sei settori: Healthcare, ICT, Transportation & Mobility, Materials & Construction, Energy & Environments, e Food & Agricolture», si legge sul sito di Hello Tomorrow.

I partner dell’iniziativa sono realtà tra le più grandi e prestigiose del panorama economico francese: Orange, Air Liquide, Michelin, Roche, Airbus, Total, Axa, GDF Suez. Le candidature si possono presentare entro il 28 febbraio sul sito di Hello Tomorrow, ed entro marzo saranno selezionati i 30 progetti considerati migliori (semifinalisti): cinque per ogni categoria.

Ciascuno dei 30 semifinalisti godrà di un programma di “mentoring” personalizzato di tre mesi, un tour nei principali campus tecnologici di Parigi, e potrà dimostrare il proprio progetto all’evento Hello Tomorrow Conference, che si terrà il 25 e 26 giugno a Parigi con circa 4000 partecipanti di tutto il mondo tra imprenditori, investitori, manager, politici e giornalisti, e Massimo Banzi, co-fondatore di Arduino, tra gli speaker. Hello Tomorrow promette inoltre di dare visibilità internazionale ai progetti selezionati, e accessi privilegiati a programmi di investimento e venture capital.

Ma l’iniziativa prevede anche riconoscimenti economici. Per ciascuno dei sei settori infatti verrà scelto un vincitore, a cui verrà assegnato un premio di 15mila euro, e addirittura il vincitore assoluto si aggiudicherà un maxi-premio di 100mila euro, sponsorizzato da Orange.

Hello Tomorrow è alla seconda edizione: la prima, l’anno scorso, ha registrato 1200 domande di partecipazione da 44 Paesi, e i 100mila euro sono andati alla svizzera G-Therapeutics, che ha sviluppato un impianto di stimolazione nervosa abbinato a un programma di training assistito da robot per la riabilitazione di persone con traumi alla colonna vertebrale.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo