Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile Wearable

Fase 2: CAV - Concessioni Autostradali Venete usa gli smartwatch per proteggere i dipendenti

Concessioni Autostradali Venete affronta la Fase 2 grazie agli smartwatch Samsung che, equipaggiati con le app di AppForGood, sono in grado di monitorare il distanziamento sociale, la temperatura corporea e il tracciamento dei positivi da Covid-19

Dopo essere riuscita efficientemente a convertire tutti i posti di lavoro in modalità smart working grazie agli investimenti precedentemente effettuati, Concessioni Autostradali Venete (CAV) deve affrontare la Fase 2 dell’emergenza Covid-19 rispettando una serie di misure di sicurezza e adottando dispositivi utili alla salvaguardia della salute di tutti i lavoratori.

Concessioni Autostradali Venete Logo

Per questo, ha deciso di adottare gli smartwatch della serie Samsung Galaxy Watch Active2 LTE, equipaggiati con le applicazioni della softwer house AppForGood, e configurati attraverso Samsung Knox Configure Dynamic che permettono di monitorare, sia per il personale sul territorio che per i manager negli uffici amministrativi, il controllo della distanza minima, la misurazione della temperatura corporea, e il tracciamento dei positivi al Covid-19 nell’ultimo periodo.

Da lunedì 11 maggio inizierà la fase di sperimentazione su oltre 100 dipendenti volontari di CAV con l’obiettivo di estendere la distribuzione dei device e delle app (disponibili anche per smartphone) a tutti i 250 lavoratori dell’azienda veneta, una volta finita la fase di test e ricevute le autorizzazioni necessarie.

Social distancing, temperatura corporea e contact tracing

FORUM PA 6 - 11 LUGLIO
La salute digitale per tornare dalla grande crisi alla cura delle persone e delle popolazioni
Sanità
Smart health

Le applicazioni di appFORGOOD sono in grado innanzitutto di monitorare il distanziamento sociale e gli assembramenti. Lo smart watch emetterà una segnalazione (notifica audio e vibrazione) sia per avvisare l’utente della prossimità di un altro apparato per almeno 20 secondi ad una distanza inferiore a quella di sicurezza (circa 2 metri) che della presenza contemporanea di più di 5 persone nel raggio di azione del segnale BLE emesso dal dispositivo.

Ad intervalli regolari, l’app dialogherà con un termometro digitale, messo a disposizione da CAV, tramite tecnologia Bluetooth per ottenere la misurazione della temperatura corporea dell’utente confrontata con una soglia (37,5°C). Nel caso in cui risultasse maggiore, verrà generato un’ulteriore segnalazione per avvisare l’utente.

I dati relativi ai contatti (altre persone passate in prossimità del dispositivo dell’utente) saranno sincronizzati con la piattaforma di Back-end, mettendo a disposizione una dashboard in cui, attraverso una rappresentazione a grafo, sarà possibile verificare con quali altri utenti della soluzione è entrato in contatto ogni dipendente. Nel momento in cui un utente sarà dichiarato infetto, il grafo visualizzerà anche il livello di rischio che ogni contatto ha generato verso gli altri dipendenti, in modo da permettere alla Committente di intraprendere le azioni più opportune (approfondimenti medici, quarantena ecc.).

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo