Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

WMS on demand la nuova sfida del Supply Chain Management con Reply@logistics

Le nuove architetture web centriche per i software aziendali, insieme alla diffusione delle connessioni Internet a banda larga, rendono accessibili i benefici...

Le nuove architetture web centriche per i software
aziendali, insieme alla diffusione delle connessioni Internet a
banda larga, rendono accessibili i benefici del “Software
as a service” (SaaS) anche in un ambito finora difficile
come quello dei sistemi di gestione magazzino (WMS).

SaaS è il modello di distribuzione di un software dove
il produttore sviluppa, opera e gestisce un'applicazione
web, che mette a disposizione dei propri Clienti via Internet;
i Clienti non pagano per il possesso del software, bensì per
l'utilizzo dello stesso. Alla base c’è un modello di
distribuzione “uno a molti”, in cui i Clienti
condividono un’infrastruttura e delle applicazioni
mantenute a livello centrale, che permette al provider di
offrire un servizio ad un prezzo più competitivo grazie al
contenimento dei suoi costi ottenuto attraverso economie di
scala.

Il modello SaaS presenta molteplici vantaggi per i
fruitori del servizio:

• Viene eliminato l’investimento iniziale in
hardware, licenze e servizi progettuali. Il software è un
prodotto pre-configurato pronto all’uso, per cui i
Clienti possono accedere al servizio pagando un canone, senza
accollarsi i costi di un progetto di personalizzazione.

• Questo modello consente una maggiore rapidità di
implementazione e messa in esercizio della soluzione, poiché
si può accedere al servizio direttamente online, evitando
l’istallazione di hardware e software.

• La modularità del software permette ai Clienti di
personalizzare facilmente le applicazioni per adattarle ai
propri processi aziendali, senza modificare
l'infrastruttura comune.

• La scalabilità del sistema consente di aumentare
o ridurre il canone pagato in relazione all’effettiva
necessità.

• Si è sempre sull’ultima versione del
prodotto.

I Clienti SaaS non devono acquistare, installare,
mantenere né aggiornare componenti hardware o software. Tutto
ciò è a carico del provider, che è responsabile del servizio
offerto. Negli ultimi anni il modello SaaS si è diffuso a tal
punto da essere utilizzato negli ambiti più svariati, dagli
account di posta elettronica alla vendita di sistemi antivirus,
fino alla preparazione delle buste paga online. Per le sue
caratteristiche, il modello del software a servizio risulta
infatti essere particolarmente vincente in un contesto di
commodity. Recentemente, il SaaS e i suoi benefici sono stati
estesi anche ad applicazioni più complesse in contesti meno
standardizzati e più legati alla personalizzazione del
prodotto, come i sistemi di Customer Relationship Management
(CRM) e l’Enterprise Resource Planning (ERP)
aziendale.

@logistics Reply, la società del Gruppo Reply
specializzata nella realizzazione di sistemi per il Warehouse
Management e nelle soluzioni web-based, porta oggi questo
modello nel contesto dei sistemi di gestione del magazzino,
proponendo un nuovo software WMS in modalità a servizio che,
non richiedendo investimenti, consente un rapido avvio e la
riduzione dei rischi di esercizio. Nel settore della logistica
e, in particolare, nella gestione del magazzino, un’arma
vincente è la flessibilità: le aziende che operano nel
settore devono infatti adattarsi rapidamente alle esigenze
dettate dalla stagionalità, dai nuovi contratti,
dall’apertura o chiusura di nuovi impianti. In questo
contesto, quindi, la fruizione di software a servizio permette
alle imprese di ottenere numerosi vantaggi competitivi.

Data la particolarità del settore, in cui la
personalizzazione e la configurazione iniziale del software WMS
mantengono una grande importanza, il modello di software a
servizio proposto da @logistics Reply è un ibrido, in quanto
al Cliente viene comunque garantita l’assistenza
necessaria nella fase iniziale di configurazione del sistema di
gestione del magazzino. Il tutto, però, in tempi estremamente
ridotti rispetto alla media attuale. In questo modo è
possibile cogliere i vantaggi del modello SaaS ricevendo, allo
stesso tempo, il supporto necessario richiesto dal particolare
contesto applicativo. Il WMS di @logistics Reply distribuito in
modalità a servizio è accessibile attraverso il pagamento di
un canone rapportato all’effettivo consumo, il cui
importo può variare di mese in mese a seconda del numero di
utenze e funzionalità attivate, senza nessun vincolo per la
sospensione del servizio.

La soluzione SaaS proposta da @logistics Reply consente
inoltre alle aziende di analizzare e valutare immediatamente
l’offerta testando il sistema direttamente online con un
periodo di prova nel quale il Cliente possa familiarizzare con
il prodotto e valutarne le funzionalità. Per la tipologia di
benefici offerti, questo tipo di soluzione risulta essere
particolarmente adatta alle piccole-medie imprese, che potranno
in questo modo utilizzare sistemi informativi di ultima
generazione, senza la necessità di accollarsi degli
investimenti tipici di una soluzione enterprise. Il modello di
fruizione del software a servizio non andrà quindi a
sostituire l’approccio tradizionale per la gestione del
magazzino, adatto laddove è alto il livello di
personalizzazione richiesto, ma si affiancherà come offerta
vincente in quei contesti in cui rapidità e flessibilità sono
essenziali.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>