Gli operatori telefonici «sperimentano» il Web 2.0

Il coinvolgimento diretto degli utenti, alla base di tutte le iniziative Web 2.0, è l’elemento cardine di alcuni nuovi progetti promossi dagli…

Pubblicato il 01 Ott 2008

Il coinvolgimento diretto degli utenti, alla base di
tutte le iniziative Web 2.0, è l’elemento cardine di
alcuni nuovi progetti promossi dagli operatori di telefonia
mobile italiani.Dopo il lancio di Nextim da parte di Tim nei
primi mesi dell’anno, che ha avviato un programma di beta
testing avanzato coinvolgendo attivamente gli utenti, anche
Vodafone ha, infatti, creato una piattaforma di dialogo,
innovativa e aperta a tutti. Con essa, l’azienda si pone
l’obiettivo di raccogliere idee, oltre a discutere e
scambiarsi opinioni sui temi legati al mondo delle nuove
tecnologie. Vodafone lab (questo il nome del sito) è suddiviso
in tre aree: blog, forum e wiki. Il blog contiene post testuali
e video realizzati dalla redazione, che raccontano sia le
novità del mondo Vodafone in anteprima, sia notizie
interessanti su tecnologia, comunicazione e innovazione.

Il forum è un luogo in cui tutti possono discutere, a
prescindere dal gestore di appartenenza, di tecnologia,
telefonia, nuove tendenze e creatività. La terza area della
community è il Wiki, composto non solo da testi, ma anche da
file multimediali, in cui vengono raccolti i contenuti generati
dagli utenti: dagli articoli descrittivi che forniscono
informazioni di prodotti e servizi, che commentano e raccontano
eventi e esperienze, che spiegano il significato di termini e
di acronimi (come una sorta di glossario), alle soluzioni a
problemi quotidiani nell’utilizzo del cellulare.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2