Sales force automation, come aiuta l'automotive? | Internet 4 Things | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile App

Sales force automation, come aiuta l'automotive? | Internet 4 Things

Il Gruppo Maldarizzi, azienda che si occupa di vendita, assistenza e ricambistica relativamente a diverse note case automobilistiche, ha dotato di tablet la propria forza commerciale, realizzando un’App che consente di disporre in mobilità di configuratori virtuali per la presentazione delle vetture, oltre che degli strumenti utili all’avvio e alla conclusione della trattativa di vendita. Un’altra App permette invece di facilitare l’accettazione delle vetture in riparazione nelle officine, aumentando il livello del servizio offerto. Utilizzati anche QRcode per accedere alla scheda tecnica delle auto.

Il Gruppo Maldarizzi – brillante realtà operante dal 1979 nel
settore automotive e presente con 5 showroom in Puglia e
Basilicata e a Firenze con le concessionarie Mercedes-Benz La
Rotonda e Opel Welcome – si occupa di vendita, assistenza e
ricambistica relativamente a diverse note case
automobilistiche: Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Fiat Professional,
Abarth e Jeep.

Negli ultimi anni l’azienda ha dimostrato un forte
interesse per i dispositivi mobili e la mobilità, sia in
ambito B2b che B2c, realizzando diversi progetti a
supporto dei processi di business e rivolti al
consumatore
.

Con l’obiettivo di innovare i processi di vendita retail e
di migliorare le performance commerciali, il gruppo ha intrapreso
nel 2010 un progetto per assicurare alla propria forza
vendita un’operatività costante e completa in
mobilità
durante gli eventi fieristici e
all’interno degli autosaloni.
Attraverso dispositivi tablet gli agenti possono
interfacciarsi con i sistemi informativi aziendali per accedere a
tutti gli strumenti utili all’avvio e alla
potenziale chiusura della trattativa
, oltre che alle
applicazioni e ai configuratori online delle case
madri
, sfruttando la connessione WiFi disponibile in
tutte le sedi. Grazie a questo supporto, ciascun agente è in
grado di soddisfare in tempo reale le richieste del cliente,
affiancandolo fino alla conclusione della vendita e, in alcuni
casi, sedendosi all’interno del veicolo oggetto della
trattativa, ricreando in questo modo una “customer
experience” decisamente più efficace
.
A settembre 2011, in occasione della quarta edizione della Fiera
dell’Usato presso la Fiera del Levante di Bari, il progetto
è stato ampliato con l’implementazione di una
funzionalità aggiuntiva. Grazie ai QRcode
posizionati sul parabrezza di tutte le autovetture presenti, i
consulenti commerciali hanno avuto la possibilità di
rilevare, usando la fotocamera integrata nel loro dispositivo
tablet, la scheda tecnica dell’auto
e tutte le
informazioni necessarie per la presentazione del prodotto al
cliente. Gli stessi clienti hanno avuto la possibilità di
accedere alle informazioni in autonomia utilizzando il proprio
smartphone.
L’utilizzo di questi strumenti ha permesso una
maggiore e migliore disponibilità di informazioni e
applicazioni in real-time
, il che si è tradotto in una
maggior efficacia e efficienza dell’intero processo
commerciale.
Per quanto riguarda l’area post-vendita, è da poco stato
avviato un processo di accettazione delle vetture dei
clienti dell’officina che prevede l’utilizzo di
dispositivi tablet
collegati al sistema gestionale.
L’applicazione permette di compilare insieme al cliente una
check list dinamica che consente di incrementare la percezione
della qualità del servizio offerto e al contempo incentivare la
vendita di servizi.
Tra i progetti futuri spicca inoltre la volontà di realizzare
un’applicazione pensata per i clienti, volta a fidelizzare
quelli esistenti e ad acquisirne di nuovi offrendo servizi
specifici.
 
CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo