Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Cloud

Ordini su Web o smartphone, ritiri in negozio: un servizio ormai cruciale dell’eCommerce alimentare

Si parla molto di "click & collect", un servizio innovativo che concretizza il concetto di multicanalità. L'obiettivo dei retailer tradizionali è recuperare quote sugli operatori "pure eCommerce". BarWare con RetApps ha realizzato un'applicazione per la GDO che comprende anche un ampio componente "prenota e ritira", con funzioni Mobile per i consumatori e per gli operatori di negozio

In questo ultimo periodo soprattutto nel Retail si parla molto di “Click and collect” o “Select & Collect”, un esempio di servizio innovativo che concretizza molto bene il concetto di multicanalità, oggi una delle prime priorità strategiche del settore. Come è facile intuire dal nome, il Click and Collect funziona in questo modo: il cliente acquista online – su Mobile o su Pc – e poi concorda un orario e un luogo per il ritiro “fisico” dei prodotti.

In Francia e Inghilterra, i Paesi europei più avanzati su questo servizio, sono già più di 2 mila i punti vendita organizzati per il prelievo, anche se le stime valutano che solamente il 14% dei retailer ha attivato il servizio. L’obiettivo è importante: sottrarre quote agli operatori di “eCommerce puro”, che nel caso del Regno Unito ha raggiunto quasi il 35% del mercato totale.

In Italia la pioniera è stata Esselunga, e nell’ultimo anno tre o quattro retailer alimentari hanno attivato il servizio. I retailer stanno cercando di superare la crisi anche attraverso una maggiore attenzione alle reali esigenze dei clienti. Clienti che chiedono sempre più un’esperienza di acquisto integrata tra mondo online e offline, e coinvolgente, cioè che vada oltre il canale, digitale o analogico, utilizzato per stabilire il “contatto”. A tendere, la distinzione tra commercio online e offline non avrà quasi più motivo di esistere.

Naturalmente il servizio nell’ambito alimentare deve essere sviluppato tenendo conto della complessità del contesto stesso. Per questo è importante affidarsi a partner che conoscano ogni aspetto dei meccanismi del commercio alimentare in distribuzione.

In questo scenario Barware, forte di un’esperienza ultra ventennale nelle soluzioni tecnologiche per il Retail, ha inserito ed integrato nel proprio portafoglio prodotti una soluzione sviluppata dal proprio partner RetAPPs che tiene conto di ogni aspetto della complicata macchina del commercio nella grande distribuzione organizzata, e che in particolare contiene anche una funzione di Click and Collect, studiata e costruita per non dare spazio ad alcun margine di errore, e per fornire un servizio efficace per il consumatore ed efficiente per il Retailer.

Ecco perché abbiamo previsto un sistema molto ampio, che non considerasse solo l’utilizzo di acquisti da Pc ma si estendesse anche all’utilizzo del Mobile.

Il servizio SmartBip e stato ideato e sviluppato per consentire al retailer e al merchant di implementare nuove strategie di attraziàne e fidelizzazione dei clienti finali attraverso il canale mobile, in particolare attraverso le funzionalita fornite dagli Smartphone.

Il servizio consente di abilitare, all’interno di un’unica App – chiamata appunto SmartBip – diverse funzionalità, che consentono di migliorare l’esperienza in-store e out-of-store del cliente e fornire informazioni al retailer sui comportamenti di acquisto. Le principali funzionalità messe a disposizione da SmartBip includono Volantini Digitali, Shopping-List Digitali, Mobile Self Scanning, Mobile Couponing, Mobile Payment, e appunto Select & Collect.

L’avviamento del Servizio SmartBip per il retailer prevede l’attivazione nel Cloud di un’istanza della piattaforma SmartBip ad esso dedicata, con funzioni di controllo e supervisione centrale di tutto il servizio e funzioni dedicate a ciascun punto vendita per l’implementazione delle operazioni in-store quali il Mobile Self Scanning e il Mobile Payment.

L’avviamento prevede inoltre l’attivazione di un front end Web per l’erogazione agli utenti finali di servizi Web integrati con le App SmartBip, quali ad esempio le Shopping List. L’applicazione ha tre componenti principali:

PRENOTA I TUOI PRODOTTI. Il consumatore lancia l’applicazione da Mobile o da Pc e compone la “lista della spesa”, anche condividendo la lista con la sua area riservata Web o partendo da una lista precedentemente preparata.

LANCIA IL TUO ORDINE. Quando la lista è completa il cliente lancia il suo ordine inserendo eventuali note.

 RITIRA LA SPESA SUL PUNTO VENDITA. Nell’intervallo dell’orario stabilito il cliente passa negli stalli predisposti per il ritiro delle spese prenotate e procederà al pagamento all’addetto, alla torre di pagamento o con lo smartphone se abilitato al circuito di pagamento a cui ha aderito il Retailer.

In questa fase è  stata introdotta un importante funzione operativa che ottimizza la fase di picking. In questo modo l’operatore di negozio può anche lavorare in mobilità utilizzando un terminale Android con installata la Merchant App in cui ha a disposizione tutte le funzioni per la gestione dell’ordine: elenco spese, da preparare, in preparazione e da ritirare; presa in carico spese da preparare; preparazione della spesa con ordinamento lista sulla base della disposizione di negozio; spunta automatica dei prodotti; stampa riepilogo da mobile; invio notifica spesa pronta; passaggio automatico della lista in cassa.

Naturalmente ogni retailer poi avrà le proprie esigenze gestionali e obiettivi, e il programma è talmente flessibile e ampio che le varie funzioni possono essere modificate, potenziate, ridotte proprio in virtù dell’incidenza che  il retailer vuole ottenere.

L’obiettivo finale, come già accennato, è riprendersi quote di mercato di clienti che oramai si sono “adagiati” sulle comodità del servizio digitale, e che in questo modo avranno un motivo in più per rinnovare fedeltà al retailer tradizionale.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo