Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

iOS 10, Apple cambierà completamente il testing delle App Mobile

Il nuovo sistema operativo arrivato con l'iPhone 7 impatterà in modo importante sulla verifica della qualità delle Mobile App. È fondamentale definire una strategia di azione per sviluppatori e tester: ecco alcuni sugdegerimenti dai nostri esperti

L’iPhone 7 e l’IOS 10 sono pronti e stanno per diventare realtà presso gli utenti. In particolare l’iOS 10 pone una serie di opportunità che per essere colte richiedono la massima attenzione. I cambiamenti sono rilevanti e se si vuole approfittare di questo importantissimo aggiornamento per far fare un salto di qualità alle proprio App è importantissimo evitare problemi legati all’usabilità e a problemi che possono mettere in discussione la qualità e dunque il rapporto con i clienti.

Vai al sito App Quality e testa subito la Tua App

In un post precedente abbiamo parlato delle nuove caratteristiche dell’iPhone 7 e delle possibili azioni per testare il funzionamento dell’App anche con il nuovo sistema operativo.

Non abbiamo però ancora toccato un altro tema: cosa implica il nuovo sistema operativo per le strategie attuali di testing e verifica della qualità.
Il fattore che aggiunge complessità è che Apple ha deciso con iOS 10 di non garantire il supporto per certi iPad, iPod e iPhone bloccando questi device sul funzionamento di iOS 9.x. La lista di modelli che non avranno a disposizione il nuovo sistema operativo e i successivi rilasci è la seguente:

–   iPad2

–   iPad terza generazione

–   iPad mini

–   iPhone 4S

–   iPod touch quinta generazione

 

Perchè questo aspetto dovrebbe essere un problema per sviluppatori e tester?

Esaminiamo l’adozione di iOS 9 nel seguente grafico:
basandoci sui dati rilasciati da Mixpanel, due settimane dopo il lancio di iOS 9 (16 Settembre 2015) il 40% degli utenti aveva aggiornato il sistema operativo al nuovo appena rilasciato.
Oggi l’adozione di iOS 9 è intorno al 90%.

Adozione iOS 9 nel mondo

 

 

 

 

 

 

 

Diamo ora un’occhiata alla quota di mercato per i device iOS (iPhone e iPad) (Localitycs):

La popolarità dell'iPhone 6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La diffusione dell'iPad 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Basandoci su questi dati provenienti da Localytics è chiaro che iPad2, iPhone 4S e iPad mini sono ancora tra i device più utilizzati in vari mercati, inclusi i mercati europei e l’Italia in particolare.

Vai al sito App Quality e testa subito la Tua App

Cosa implica questo aspetto nella pianificazione dei nuovi test?

Le informazioni condivise evidenziano in modo particolare un aspetto interessante: i team di sviluppo e di testing delle aziende dovranno prevedere test per il nuovo iPhone 7/7 plus insieme agli altri device che funzioneranno con il nuovo sistema operativo. Ma in aggiunta dovranno riservare una porzione del test per iOS 9 per i device più datati menzionati precedentemente che non prevedranno l’aggiornamento al più recente software.
Sfortunatamente questo creerà una certa latenza nelle attività di test. In particolare potrebbe essere necessario adottare tecniche quali il testing automation o il crowd testing per aumentare sensibilmente la propria base di test e il numero di device testati nel periodo di tempo considerando quindi sia iOS 9 e iOS 10.

Un altro effetto collaterale potrebbe essere un’adozione rallentata per iOS 10 perché un largo gruppo di utenti semplicemente deciderà di rimanere con i propri vecchi ma popolari device (iPad 2, iPad Mini e iPhone 4S). Vediamo anche che i vecchi iPad continuano a essere tra i più popolari e, normalmente, gli utenti di iPad tendono ad aggiornare il proprio sistema operativo con più lentezza rispetto agli utenti di tablet Android.
Il risultato è che vedremo chiaramente una tendenza all’aumento della frammentazione nel mondo della mela masticata in diversi mercati. Questo genererà necessariamente un quadro di complessità maggiore per tutti gli sviluppatori e tester.

E’ necessario quindi, per tutti i team di IT e Marketing, adottare tecniche di verifica della qualità che aiutino le aziende a governare efficacemente questa complessità.

Implicazioni sui sistemi di testing open source

iOS 10 non solo sta cambiando il panorama dei device mobili e dei sistemi operativi, sta anche avendo impatto sui sistemi Open Source come Appium.

Come è possibile vedere dai thread sottostanti, iOS 10 sta “influenzando” le funzionalità del framework Appium, impattando sull’installazione e il lancio degli IPA file. Sta anche causando delle problematiche per chi lavora con XCUITest e l’iOS WebKit.

–   Segnalazione Appium 1

–   Segnalazione Appium 2

–   Segnalazione Beta iOS 10

Sono quindi da considerare questi cambiamenti nel continuo evolversi delle informazioni nelle prossime settimane.

*Luca Manara è CEO e Co-Founder di App Quality

Vai al sito App Quality e testa subito la Tua App

Se hai trovato interessante questo articolo puoi consultare questi altri, sempre di Luca Manara:

Nuovo iOS 10: sviluppatori nel panico? ecco come ridurre i problemi e aumentare le opportunità

Come fare per controllare la qualità delle vostre App

Una guida per testare le App

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>