Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

La rete per la telemedicina della ASL di Foggia

Un network wireless per servizi di telediagnostica in ambito radiologico collega le cinque principali città con i centri più piccoli della Puglia settentrionale

Tra i progetti candidati al premio di SMAU Bari 2013 c’è la realizzazione di un sistema di networking wireless che ha permesso alla ASL di Foggia di attivare avanzati servizi di tele-diagnostica in ambito radiologico in alcune delle località turistiche del Gargano e dell’Appennino.

“Il problema era fornire servizi di assistenza adeguati alle migliaia di ospiti che ogni estate popolano le località turistiche della zona – ci spiega Giuseppe Filannino, responsabile tecnico di Tianetworks, società che ha realizzato il progetto –. E questo anche in presidi sanitari molto piccoli in cui non è possibile avere in pianta stabile personale specialistico”.

Per questo si è pensato di creare una rete di collegamento dati tra le unità radiologiche sul territorio e i cinque presidi sanitari ASL principali in cui è garantita la presenza H24 del personale medico per le emergenze.

Il progetto è consistito nella creazione di una rete ‘a maglia’ che collega 70 siti, realizzata con ponti radio in frequenza di 5,4GHz capaci di trasferire dati a velocità comprese tra 20 e 50Mb/s, eccetto i cinque siti principali (Foggia, San Severo, Lucera, Cerignola e Manfredonia) che sono connessi con una dorsale wireless più potente, con velocità di 100-108 MB/s.

La realizzazione ha richiesto una fase di sperimentazione, iniziata cinque anni fa, a cui è seguita l’implementazione, durata alcuni mesi, che ha reso operativa la trasmissione dei dati radiografici nel corso del 2009.

La rete ha soddisfatto le esigenze per cui era stata creata e ha permesso di supportare via via nuovi servizi, l’ultimo dei quali riguarda la telefonia VoIP.

In futuro la rete potrà essere estesa ad altri presidi periferici, tra quali le isole Tremiti. Grazie alla rete, la ASL pugliese ha potuto eliminare le precarie connessioni dati Adsl usate in precedenza, centralizzando i server dei servizi di prenotazione, l’accesso a Internet e i firewall di protezione presso il nodo di Foggia, riducendo la complessità e i costi di gestione.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>