La battaglia per il podio dei sistemi operativi | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Mobile App

La battaglia per il podio dei sistemi operativi

Android e iOS, che oggi dominano la scena, dovranno fare i conti con nuove piattaforme che puntano ad accaparrarsi una quota del mercato: Microsoft, BlackBerry, Mozilla, Ubuntu

Il quadro delineato ad inizio 2013 dai principali istituti di ricerca mostra come i due principali sistemi operativi per device mobili continuino ad avere saldamente in mano il mercato degli smartphone a livello mondiale.

Ad esempio, secondo Strategy Analytics, il 92,1% dei 217 milioni di dispositivi venduti nel quarto trimestre 2012 ha a bordo uno dei due Os.

Quanto all’intero 2012, si è chiuso con 700,1 milioni di smartphone arrivati nei negozi (contro i 490,5 milioni dei dodici mesi precedenti), di cui 479 milioni (68,4%) sono basati su Android, mentre 135,8 milioni (19,4%) appartengono alla linea iPhone. Molto simili le stime degli altri analisti sulle quote di mercato.

I principali produttori mondiali di Smartphone rimangono ovviamente Apple e Samsung. In particolare destano grande attenzione i risultati ottenuti nel corso dell’anno dall’azienda coreana, capace di passare dai 97,4 milioni di Smartphone venduti nel 2011 ai 213 milioni nell’anno appena conclusosi, sempre secondo Strategy Analytics.

E’ l’anno dei sistemi open?

Il 2013 appena iniziato invece è l’anno del lancio di un nuovo guanto di sfida per i principali follower del mercato: sia Microsoft (insieme, in particolare, a Nokia) che BlackBerry promettono di dare battaglia con i loro nuovi sistemi operativi (rispettivamente Windows Phone 8 e BB10).

L’annuncio del nuovo sistema operativo di BlackBerry in Italia è avvenuto in febbraio, dopo il lancio a livello mondiale di fine gennaio. Risulta altamente performante, comparabile ai leader di mercato, offre un sistema di sicurezza che consente di gestire in modo totalmente separato i contenuti personali e quelli aziendali, e un hub di gestione del messaging che raggruppa tutte le forme di comunicazione: messaggi, mail, chiamate, aggiornamenti social. Per essere competitivi rapidamente anche sul fronte dell’App store, la scelta è stata la compatibilità con le App native per Android.

Il primo terminale lanciato (BlackBerryZ10) è posizionato nella fascia top di gamma degli smartphone ed è in vendita in Italia da fine febbraio presso tutti i 4 Operatori di telefonia mobile principali e le maggiori catene della grande distribuzione.

Un’altra novità recentissima in quest’ambito è il lancio del sistema operativo Firefox OS di Mozilla, che, dopo l’annuncio di qualche tempo fa dell’accordo con il produttore spagnolo Geeksphone per il rilascio di due modelli di Smartphone in collaborazione con Telefonica, al Mobile World Congress ha annunciato l’alleanza con 18 carrier telefonici (tra cui Telecom Italia). Si comincerà con terminali di fascia bassa, il cui lancio è previsto nella seconda metà del 2013.

Il nuovo Firefox OS si basa sul paradigma “open web” in contrapposizione con il paradigma del “walled garden” proprio di Apple e Google. Fra le novità va citato anche Ubuntu, sistema operativo free tra i più conosciuti al mondo, che promette una nuova esperienza d’uso dei dispositivi mobili, specialmente tablet. Chi diventerà quindi il terzo sistema operativo mobile, e con quali quote di mercato? La sfida è aperta.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo