Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Cloud

Enterprise Mobility Management, la scalata di AirWatch

La software house americana si sta affermando in tutto il mondo come uno dei principali protagonisti di un settore in forte crescita: sono 8500 i clienti, in tutti gli ambiti, che utilizzano la sua soluzione per gestire device, App, contenuti e policy di BYOD

La Mobility è una cascata che sta travolgendo le aziende, portando nell’agenda dei CIO nuove priorità e aumentando il livello di complessità dei sistemi ICT. È un tema che ha molte sfaccettature. Ci sono smartphone e tablet da gestire: quelli forniti dall’azienda ma anche quelli personali dei dipendenti, ovvero l’inarrestabile fenomeno del BYOD (Bring Your Own Device). Ci sono le applicazioni, integrate con il sistema informativo, e gli store aziendali da cui scaricarle. E ci sono i contenuti, che viaggiano da e verso i device mobili, che vanno protetti con accessi e connessioni sicure.

Non c’è azienda che non stia orientando i propri processi verso la Mobility e che non si trovi ad affrontare questi temi. Una conseguenza è il rapido successo delle soluzioni  di Enterprise Mobile Management. Secondo gli analisti, oltre cento sono i fornitori che hanno un’offerta in questo ambito, ma si tratta di un mercato ancora poco maturo e in consolidamento, spesso nato da acquisizioni e partnership.

Una delle aziende che sta avendo più successo in questo ambito è AirWatch, società americana pioniera nel settore e in crescita in tutto il mondo. Nata 10 anni fa ad Atlanta, è sbarcata in Europa solo 2 anni fa, e oggi ha 8500 clienti in costante crescita, in 150 paesi, 1500 dipendenti, e traduce il software il 16 lingue. La società ha clienti in ogni settore: compagnie aeree, ospedali, consumer goods, hotel, farmaceutico, e sta cercando si fornire soluzioni sempre più rispondenti alle diverse esigenze dei diversi business.

Di recente AirWatch ha riunito a Londra clienti e partner europei per una due-giorni in cui ha fatto il punto della strategia, invitando analisti e clienti a fornire il loro punto di vista sul mercato della Mobile Enterprise.

 

La piattaforma e l’ecosistema

Il software gestisce in modo integrato tutti gli aspetti della Mobility e consente alle aziende di mettere a punto la propria strategia, implementare le policy, automatizzare e semplificare la gestione. C’è l’inventario di tutti dispositivi, personali e aziendali, con i dettagli di ciascuno, la visione della spesa per il traffico voce e dati, la gestione delle App, sia aziendali si pubbliche, le funzioni di protezione, come il Single Sign On, le VPN, il data encryption.

Si tratta di una piattaforma software integrata e scalabile, adatta a 4 come a 40mila terminali, di qualunque modello e sistema operativo, fruibile in modalità on premise o erogata in Cloud da uno dei Data Center di AirWatch dislocati in tutti il mondo.

WHITEPAPER
Le Application Programming Interface e il loro ruolo nella API Economy. La guida
Software
Application Lifecycle Management

Secondo John Marshall, Presidente e CEO, per avere successo in questo mercato due sono gli elementi che contano: le dimensioni, e la capacità di creare un ecosistema. Le dimensioni perché, ha spiegato, «l’evoluzione della Mobililty è rapidissima ed è necessario investire costantemente e ascoltare le esigenze dei clienti: Airwatch ha 450 persone dedicate alla ricerca e sviluppo, nelle sedi di Atlanta e Bangalore, e siamo l’unica azienda ad avere questa focalizzazione». Il secondo aspetto che fa la differenza è la community: «È necessario tenere relazioni con i produttori di terminali, con gli operatori, con gli sviluppatori e con i fornitori di tecnologia», ha affermato.

Uno dei punti di forza del software, oltre alla completezza delle funzionalità, è proprio la disponibilità di API per l’integrazione “plug & play” con i sistemi informativi delle aziende.

Forte crescita anche in Italia

In Italia sono già numerose le aziende che stanno utilizzando la soluzione AirWatch, con il supporto di system integrator e carrier: ci sono piccole realtà e grandi aziende, con installazioni on premise o software in cloud.

Fra queste ci sono una realtà grande come Edison, che gestisce circa 1000 smartphone e una media impresa come ICA, Industria Costruzioni Automatiche di Bologna, che con l’aiuto di Progel ha avviato un pilot in cloud su 4 dispositivi, con l’idea di estendere a breve la copertura.

Fra i partner c’è anche Reply, che ha instaurato ormai da un paio di anni una partnership con l’azienda americana: attraverso la piattaforma AirWatch aiuta importanti clienti a gestire decine di migliaia di device e a definire la strategia di Mobility.

Intenzione di AirWatch ora è di crescere sul mercato italiano attraverso partner selezionati.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo