Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Mobile App

Con i tablet ‘rugged’ la manutenzione è mobile

Gaia, l’ente pubblico che gestisce il servizio idrico nella Toscana Nord, ha dotato di device mobili ad alta robustezza le 120 squadre operative, con App di assegnazione dei compiti e inserimento delle note d'intervento

Nell’ambito dell’Osservatorio Mobile Device e Business App 2013 della School of Management del Politecnico di Milano, presentato oggi, i ricercatori hanno approfondito una quarantina di casi riguardanti progetti di Mobile Business nelle imprese italiane. Uno di questi riguarda GAIA, impresa a capitale pubblico che gestisce il Servizio Idrico Integrato nella Toscana Nord, che sta introducendo dei dispositivi tablet a supporto delle attività delle squadre operative, gestiti principalmente attraverso la piattaforma informatica di EAM (Enterprise Asset Management) aziendale.

All’inizio del 2013 l’azienda ha deciso di fornire a ciascuna delle 120 squadre operative un dispositivo tablet per supportarle in alcune attività aziendali, tra cui l’affidamento dei compiti alle squadre, l’inserimento dei guasti e delle manutenzioni effettuate ma anche il controllo delle presenze. Le App introdotte riguardano, principalmente, la gestione degli Ordini di Lavoro, l’accesso al sistema di telecontrollo e la comunicazione aziendale (mail, sms, fax, ecc.). A queste si aggiungeranno, a breve, la gestione delle presenze in azienda (richiesta di ferie, permessi, modifiche riguardanti le timbrature, etc..) e, a medio termine, la cartografia.

GAIA ha adottato dei dispositivi tablet ‘rugged’, cioè costruiti per essere particolarmente resistenti a urti, cadute e temperature estreme, perché, grazie alla portabilità, flessibilità e resistenza alle sollecitazioni esterne, ritiene siano l’elemento chiave per indirizzare il gruppo verso una completa gestione ‘mobile’ dei processi. La soluzione permette l’assegnazione automatica delle manutenzioni programmate, che ora avviene tramite notifiche sul dispositivo mobile, e l’inserimento delle note direttamente a sistema da parte delle squadre operative. I benefici sono riconducibili a una diminuzione delle attività di data entry, riduzione degli errori e snellimento delle attività della segreteria tecnica.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo