Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

Nasce Hi Pedini, la cucina "parlante" figlia dall'intelligenza artificiale

Presentata alla Microsoft House di Milano, è stata progettata e sviluppata da Pedini Cucine in tandem con Microsoft e la startup IoMote. Dal caffè alla spesa, ecco cosa possiamo chiederle di fare

Hi Pedini è il risultato dell’orientamento strategico del nostro brand che si è spinto avanti. Sfruttando le nuove opportunità offerte dall’industria di ultima generazione, abbiamo sviluppato un avanzato sistema di intelligenza artificiale integrato in una cucina capace di offrire un inedito livello di interazione con l’utente. Dando per assodati gli argomenti di design, qualità ed ergonomia, che il brand garantisce da decenni, oggi diventa fondamentale rispondere con un’offerta di valore aggiornata alle aspettative dei clienti. Ecco che la partita si gioca sulla capacità di offrire quei plus che migliorano la qualità della vita”. Daniele Radi Temelini, presidente di Pedini, riassume così il concetto che è dietro alla cucina 4.0 parlante sviluppata dallo storico marchio di cucine in tandem con Microsoft e la startup IoMote. Un esempio vero di open innovation che è stato messo in mostra presso il Microsoft Technology Center della Microsoft House di Milano.

“Hi Pedini”, spiegano i tre player, abilita un’interazione veloce e intelligente ed è in grado di comprendere gli input vocali delle persone e di reagire in modo pertinente. L’unione della piattaforma di cloud computig, dei servizi di riconoscimento vocale basati sull’intelligenza artificiale di Microsoft Luis (Language Understanding Intelligent Service, ndr), di un’app evoluta, di sensori applicati all’interno delle ante e di assistenti vocali “fisici”, si arriva a parlare con la cucina controllando dal proprio smartphone parametri come i consumi e la qualità dell’aria, o ricevendo alert nell’eventualità di fughe di gas e perdite d’acqua.

E poi a organizzare e gestire la lista della spesa, trovare ispirazione per nuove ricette, aprire e chiudere ante a voce, svegliarsi con il caffè appena pronto grazie alla possibilità di programmare gli elettrodomestici e non solo. “Credo che oggi abbiamo alzato l’asticella di un intero settore, mostrando come stia cambiando l’interazione con il proprio ambiente – sostiene Claudio Carnevali, ceo di IoMote -. E lo abbiamo fatto con una soluzione non da laboratorio, ma pronta da domani per il mercato”.

Hi-Pedini è inoltre in grado di adattare l’ambiente alle necessità delle famiglie: con un semplice comando vocale, ‘Hi Pedini’ può cambiare colori e toni della cucina per renderla più idonea, ad esempio, alla preparazione della pappa notturna per i bebè (luci soffuse e mood ‘baby’ attivato) oppure può attivare i sensori di movimento applicati agli “sportelli critici” per segnalare a mamme e papà quando vengono aperte ante che racchiudono detersivi oppure oggetti taglienti.

“L’ambizione di Microsoft è democratizzare l’intelligenza artificiale e siamo entusiasti di aver collaborato con un emblema del design Made-in-Italy come Pedini e con una startup promettente come IoMote su un progetto che fa leva sul cloud, sull’IoT e sui servizi cognitivi per abilitare un’interazione intelligente con quella che rappresenta un’icona della vita di tutti: la cucina – spiega Mattia De Rosa, direttore della Divisione Cloud & Enterprise di Microsoft Italia -. Hi-Pedini è stata sviluppata in una logica 4.0 per semplificare la vita delle persone e offrire un’esperienza al passo con i tempi. Alle possibilità già offerte dalla cucina hi-tech si potranno aggiungere nei prossimi mesi altre funzioni in risposta alle esigenze dei consumatori moderni”.

L’intelligenza artificiale è senza dubbio il motore innovativo della cucina. Il servizio Luis (Language Understanding Intelligent Service) messo a disposizione da Microsoft offre strumenti semplici che permettono di creare modelli semantici personalizzati (finalità/entità), che consentono alle applicazioni (o ai bot) di comprendere l’essere umano e di agire, di conseguenza, in modo del tutto naturale.

L’utilizzatore della cucina pronuncia una frase qualsiasi, questa viene inviata a Microsoft Luis sul Cloud che ne interpreta il significato e informa il sistema Hi Pedini della richiesta. La cucina provvede così ad aggiungere un ingrediente alla lista della spesa, ad attivare l’illuminazione Led più vicina al mood scelto (Romantico, Baby, Party, Movie), a programmare la sveglia e a preparare il caffè. Sono infatti molteplici le funzioni già possibili ma, come annunciate, altrettante potranno essere implementate nel prossimo futuro all’interno di Hi Pedini.

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016