Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.IoT Library

L'industrial Collaboration come leva per la business continuity nel manifatturiero

L'Industrial Collaboration deve essere considerata una vera e propria strategia aziendale che consente di migliorare produttività ed efficienza aziendali. Ma quali sono i pilastri fondanti? Quali i vantaggi per le imprese, in particolare del mondo industriale e manifatturiero?

La lezione degli ultimi mesi è stata chiara: la business continuity è l’elemento che consente di traghettare l’impresa verso una ripresa solida e concreta.
Abbiamo però visto che durante la fase più critica dell’emergenza da COVID-19 il mondo del manifatturiero si è trovato a dover gestire situazioni molto diverse tra loro, tutte, comunque, fuori dell’ordinario: qualcuno ha accelerato la produzione, qualcuno si è fermato, qualcuno ha riconvertito.
In questo scenario di veloci cambiamenti, il digitale ha aiutato le imprese a sostenere il cambiamento. E tra le tecnologie che hanno supportato le imprese del manifatturiero, un ruolo particolare è stato giocato dalla collaboration, che nel mondo industriale assume una declinazione ancora più specifica.
Lungi dall’essere solo una “buzzword”, l’Industrial Collaboration deve essere considerata una vera e propria strategia aziendale che consente di migliorare produttività ed efficienza aziendali.

Iscriviti al webinar!

Il ruolo dell’Industrial Collaboration prima e dopo l’emergenza

Durante la pandemia da COVID-19, nessun produttore è passato indenne dagli effetti dell’emergenza, sia perché ha dovuto affrontare un crollo della domanda, sia perché, al contrario, ha dovuto gestire picchi improvvisi, sia perché la disruption si è fatta particolarmente sentire sulla supply chain, sia ancora perché ha dovuto adeguare spazi e ambienti produttivi ai requisiti del social distancing.
La necessità ha spinto le imprese a collaborare in modi nuovi e creativi, sia al loro interno, sia lungo le filiere, con risultati in qualche caso sorprendenti, che dunque confermano la Collaboration come una delle strategie vincenti anche nel cosiddetto New Normal.
I vantaggi dello scambio di informazioni, contatti e competenze con colleghi e partner si traducono in nuove opportunità commerciali, in una riduzione dei costi, in una maggiore resilienza e in un miglioramento complessivo delle relazioni con clienti e fornitori.

Un webinar per parlare di Industrial Collaboration

Proprio di Industrial Collaboration parleremo il 9 luglio, a partire dalle ore 12.00, in occasione di un webinar dal titolo Business Continuity e Collaboration: i due imperativi della Fase 3, promosso dalla testata Internet4Things in collaborazione con Cisco.
Nel corso del webinar, interverrà anche Giovanni Miragliotta, co direttore dell’Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano: con lui analizzeremo i dati presentati pochi giorni fa.
Sono dati interessanti, anche perché quest’anno l’Osservatorio, alla luce dell’emergenza in atto, ha scelto di fare un supplemento di analisi, andando a verificare con le imprese del manifatturiero a cavallo tra aprile e maggio se e quanto l’emergenza abbia influenzato o compromesso i percorsi di digitalizzazione in atto.

E poi andremo in dettaglio sul tema della Industrial Collaboration, declinata secondo quattro paradigmi:

  • connected R&D
  • remote expert
  • collaborative supply chain
  • human to machine collaboration.

 

Iscriviti al webinar

 

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo